Il questionario di Proust (che non è di Proust)

Qualche tempo fa, sul blog Giramenti, la padrona di casa ha proposto questo simpatico questionario, noto come questionario di Proust (non l’ha creato lui, ma ha risposto alle domande) trasformandolo poi in un giochino per conoscersi meglio tra i numerosi commentAmici del blog.

Questionario di Proust

  1. Qual è il colmo della miseria?
  2. Dove le piacerebbe vivere?
  3. Il suo ideale di felicità terrena?
  4. Per quali errori ha più indulgenza?
  5. Qual è il suo personaggio storico preferito?
  6. I suoi pittori preferiti?
  7. I suoi musicisti preferiti?
  8. I suoi registi preferiti?
  9. Quale qualità predilige in un uomo?
  10. Quale qualità predilige in una donna?
  11. Quale sport pratica?
  12. Sarebbe capace di uccidere qualcuno?
  13. Qual è la sua occupazione preferita?
  14. Chi le sarebbe piaciuto essere?
  15. Qual è il tratto distintivo del suo carattere?
  16. Che cosa apprezza di più nei suoi amici?
  17. Qual è il suo principale difetto?
  18. Qual è la prima cosa che la colpisce in una donna? (“In un uomo” se vi aggrada maggiormente).
  19. Qual è il colore che preferisce?
  20. Qual è il suo fiore preferito?
  21. Quali scrittori preferisce?
  22. Quali poeti?
  23. Quali sono i suoi eroi nella vita reale?
  24. Quali sono i suoi nomi preferiti?
  25. Che cosa, più di tutto, detesta?
  26. Quale talento naturale le piacerebbe possedere?
  27. Crede nella sopravvivenza dell’anima?
  28. Di che morte vorrebbe morire?

Le risposte del Conte Gracula

Io ho dato queste risposte :D (evidenzierò con Correzione alcune piccole aggiunte)

1 – Qual è il colmo della miseria?
Avere la moglie scollata. No, aspetta, quello era il falegname…

2 – Dove le piacerebbe vivere?
In un posto più freddo di questo altoforno chiamato Cagliari.
Correzione: in realtà, anche Cagliari andrebbe bene, se diventasse più fresca ;)

3 – Il suo ideale di felicità terrena?
Non dover perdere tempo con faccende noiose.

4 – Per quali errori ha più indulgenza?
Per quelli accidentali.

5 – Qual è il suo personaggio storico preferito?
Giovanna d’Arco (ma se la gioca con S. Giorgio).

6 – I suoi pittori preferiti?
I surrealisti.

7 – I suoi musicisti preferiti?
None! (Ho scarsa sensibilità musicale).
Correzione: in realtà, ho sempre una canzone in testa. Non sempre la stessa… Come tendenza generale, non mi piace quasi mai un artista o gruppo in toto, ma mi piace almeno un brano di molte persone diverse.

8 – I suoi registi preferiti?
Hitchcock mi è sempre piaciuto. Anche M. Night Shyamalan e Tim Burton, prima che perdessero il “tocco”.

9 – Quale qualità predilige in un uomo?
Le stesse che prediligo in una donna.

10 – Quale qualità predilige in una donna?
Intelligenza, apertura mentale, senso dell’umorismo.

11 – Quale sport pratica?
Ah ha ha! Domanda di riserva?

12 – Sarebbe capace di uccidere qualcuno?
Sono anni che non ammazzo nemmeno le zanzare, quindi… sospetto di no! Ma col giusto stimolo, immagino che la risposta possa essere sì per chiunque…

13 – Qual è la sua occupazione preferita?
Dedicarmi ad attività da nerd – lettura compresa :P

14 – Chi le sarebbe piaciuto essere?
Da piccolo? Mago Merlino o un vampiro :P , oggi… quello che sono, ma con più talento e capacità nelle cose che mi interessano.

15 – Qual è il tratto distintivo del suo carattere?
Sono sarcastico e ho la battuta pronta, dal vivo, e un certo talento per colpire un ego dove fa più male.

16 – Che cosa apprezza di più nei suoi amici?
L’intelligenza e un carattere che sia forte oppure contorto (certe storture mentali, in condizioni precise, diventano pari a una volontà di ferro!)

17 – Qual è il suo principale difetto?
Sono un rompiscatole e, con persone di cui mi freghi qualcosa, non riesco mai a tacere!

18 – Qual è la prima cosa che la colpisce in una donna? (“In un uomo” se vi aggrada maggiormente).
Viso e silhouette.

19 – Qual è il colore che preferisce?
Blu, meglio se scuro.

20 – Qual è il suo fiore preferito?
Se la giocano tulipano e orchidea.

21 – Quali scrittori preferisce?
Quelli che scrivono fantascienza, fantasy e horror.

22 – Quali poeti?
Quelli che scrivono haiku, perché sono brevi (anni di “impara a memoria le palle di Leopardi” hanno ucciso il mio interesse per la poesia).

23 – Quali sono i suoi eroi nella vita reale?
Le persone che portano un progresso reale, che sia tecnologico ,medico o umano.

24 – Quali sono i suoi nomi preferiti?
Quelli non troppo desueti.

25 – Che cosa, più di tutto, detesta?
Le perdite di tempo!

26 – Quale talento naturale le piacerebbe possedere?
La capacità di disegnare bene, con diversi stili.

27 – Crede nella sopravvivenza dell’anima?
Altroché!

28 – Di che morte vorrebbe morire?
Se proprio devo… una che non sia dolorosa, né umiliante :P

Chi lo desidera, può riproporlo sul proprio blog. O qui nei commenti, se vuole :)
Avanti, fatevi profilare tutti dal P.R.O.U.S.T.!

Annunci

3 pensieri su “Il questionario di Proust (che non è di Proust)

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...