Immersione, capitolo 4

Riassunto della puntata precedente

Eleonora esamina il curriculum di Alistair, scoprendo un artista al tempo stesso talentuoso e poco sensibile, ma che nutre una grande ambizione: creare una console per videogiochi. Per di più, il giovane studente sembra avere già un prototipo pronto!

4

– Posso aiutarti in qualche modo? – chiedo ad Alistair, mentre solleva un banco e lo sposta verso l’angolo destro dell’aula.
– Ho quasi finito, resta comoda.
Alistair fa la stessa cosa con altri banchi, piazzandoli ai restanti angoli dell’aula, poi posa una sedia su ciascuno e chiude la porta. Infine, estrae dalla valigetta quattro sfere e ne posa una su ogni sedia: sembrano quattro vecchie webcam, viste da lontano.
– E ora?
– Ora, – estrae una scatola nera, che immagino sia la sua console, e una tastiera dalla valigia – siamo quasi pronti a partire!

Ali posa la console su un banco vicino a una presa elettrica e la collega a essa.
– Scusa, – gli faccio – ma non hai uno schermo.
– Il mondo è il mio schermo! – dice, alzando la mano destra ad artiglio, come uno scienziato pazzo, e accendendo la console: dalle sfere agli angoli dell’aula partono dei fasci di luce multicolore. Laser show!
Mentre digita sulla tastiera, i fasci si ampliano e gli schemi di colore cambiano, producendo un quadrangolo luminoso con degli arabeschi, indecifrabili dalla mia posizione.
– Oh, scusa. – mi dice, e si avvicina al rettangolo: lo pizzica nell’angolo in basso, come se fosse fatto di carta anziché di luce, e lo gira verso di me, rivolgendomi un sorriso sghembo. – Ora ci vedi meglio?
– Questo sarebbe… un ologramma? Interattivo? – okay, sono ufficialmente stupita!
– È l’idea centrale della mia console: dopo i motion controller e il touch screen, ho pensato che l’olografia interattiva fosse la cosa più naturale per farmi notare. Al momento ho solo una demo, però… Vuoi provarla?
– Certo, che voglio provarla!

Alistair apre una schermata di prompt, immette una lunga stringa che si chiude con il comando ImmerSim. Il tutto senza nemmeno girare lo… schermo.
Le luci spariscono.
Stai a vedere che dopo tutto ‘sto casino, la console nemmeno… oh, riecco le luci: stavolta sono fasci ampi, con macchie multicolori che appaiono in punti diversi dell’aula.
Secondo dopo secondo, le macchie aumentano, si spostano in ogni direzione e si ricompongono, generando intorno a me degli oggetti informi di tanti colori: verdi, celesti e bruno–dorati. Gradualmente, i contorni si fanno sempre più definiti e dopo meno di mezzo minuto, l’aula e Alistair sono spariti, mentre io mi trovo sul fondo del mare!

Annunci

22 pensieri su “Immersione, capitolo 4

    1. No problem :)
      Jem e le Holograms è un cartone americano degli anni ’80, con una tizia che ha una girl band. Il padre creò un supercomputer con un’intelligenza artificiale di nome Energy, capace di creare ologrammi dinamici che le donzelle usano per crearsi un’identità da glam-rockstar. Avevano una faida con una girl band di punkettone maligne XD
      Credo ne abbiano fatto un film di recente, ma forse non è ancora uscito…

    2. Ma anche se non fossi stata così piccola, avresti potuto trovarlo uno schifo e cancellarlo dalla memoria (c’era un curioso wtf: la protagonista aveva un fidanzato all’oscuro della doppia identità, che limonava con lei sia in borghese che come cantante con l’ologramma addosso. E lei non si faceva problemi per le corna virtuali!)

    3. Jem e le Holograms era una meraviglia!
      Con la band rivale!
      Su Topolino c’erano anche le pubblicità dei pupazzetti della Mattel, se non erro.

    1. Chissà, chissà… le profondità olografiche subbbbacque (stile Vulvia di Guzzanti) avranno la continuità territoriale con Leng? E l’Europa sarà d’accordo? Avremo una Lengxit? Mancano circa dieci capitoli, per scoprirlo!

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...