Batman 114 (1): la Rinascita del Cavaliere oscuro

“Davvero spera che la sua piccola squadra possa opporre resistenza?
Vediamo come se la cavano contro un esercito.”
Un personaggio misterioso, in La squadra dei Batman

amelia-promoterPer la gioia della nostra amica Amelia, ecco un nuovo numero 1 di cui gracchiare: ok, tecnicamente è il numero 114 nella numerazione Planeta De Agostini, ripristinata da RW in occasione del mega-evento Rinascita che sconvolge riguarda l’universo supereroico DC Comics, ma è anche il primo tassello quindicinale dedicato al supereroe umano più popolare dei fumetti americani.
L’albo contiene tre storie, provenienti da altrettante testate americane: sul sito dell’editore italiano, ci viene spiegato il perché di questa scelta

Sul quindicinale del pipistrello di Gotham city, oltre alla rinascita di Batman pubblicheremo, come da tradizione consolidata, Detective Comics e Nightwing (…)

Batman 114 (1) 101

batman-rinascita-1
Scansione

Tre episodi. Nel primo, Batman Rinascita, abbiamo Batman alle prese con una macchinazione di Calendar Man: il criminale, in qualche modo, è riuscito ad accelerare lo scorrere delle stagioni a Gotham, per avvicinare l’arrivo della primavera e la liberazione di certe spore mortali. In parallelo, vediamo l’inizio di un progetto di Bruce Wayne, che coinvolge Duke Thomas nella nascita di un nuovo membro della Batman Family.
Nel secondo episodio, Io sono Gotham, possiamo vedere Batman impegnato in un salvataggio impossibile: ma nel momento clou della situazione, due nuovi attori entrano in scena, cambiando l’equilibrio di Gotham per sempre. Forse…
Nel terzo episodio, La squadra dei Batman, la collaborazione tra Batwoman e Batman dà vita a una nuova super-squadra di eroi da sgrezzare: Spoiler, Red Robin, l’Orfana e… Clayface, reclutato in cambio della promessa di ripristinarne l’aspetto umano. Tutti questi eroi sono sotto sorveglianza da parte di individui ignoti, per motivi altrettanto sconosciuti che, di certo, non prevedono nulla di buono.

La scheda

Traduzione: Stefano Visinoni
Editore originale: DC Comics (2016)
Edizione italiana: RW Edizioni (2017)
Prezzo: 3,50 €

Natura dell’albo

Come si è già accennato, quest’albo italiano raccoglie un episodio di ciascuna di tre diverse testate americane: Batman Rebirth #1 (Batman: Rinascita), Batman #1 (Io sono Gotham – prima parte) e Detective Comics #934 (La squadra dei Batman – prima parte)
Il problema con questo genere di contenitore è che se non ti interessano tutte le storie, si perde parte dell’attrattiva di acquistarlo. Per lo meno, a differenza del primo albo dedicato a Wonder Woman, in questo abbiamo solo degli episodi che hanno per protagonista Batman. ^_^

In omaggio

Al centro dell’albo spillato, abbiamo una parte di un megaposter da accompagnare ai suoi fratellini, allegati agli altri albi di Rinascita, più alcune figurine di un album che richiederà un certo impegno economico, per essere completato: in tutti i numeri 1 dedicati all’evento – eccetto il primo DC Universe: Rinascita – dovrebbero trovarsi le altre figurine e il poster.

Batman Rinascita

Storia: Scott Snyder, Tom King
Disegni: Mikel Janìn

Il disegno
L’episodio è disegnato con un classico tratto tendente al fotorealismo, per lo più idealizzato a favore del protagonista: abbiamo un Bruce Wayne che sfoggia un fisico perfetto e privo di cicatrici (nonostante le mazzate che avrà certamente preso nella sua vita) e che non ha nemmeno un’ombra di barba sul viso, né la pelle rovinata per via del sonno arretrato. Beato lui!
In background, abbiamo degli sfondi non banali, con prospettive studiate per avere delle “inquadrature” praticamente cinematografiche!
I colori sono quasi sempre tenui, praticamente pastello.

Considerazioni su Batman Rinascita
L’episodio ha un inizio in medias res, che non lascia molto spazio di manovra per capire la situazione: Calendar Man ha un piano per distruggere Gotham con delle spore mortali, che si libereranno per la città con l’arrivo della primavera. L’episodio mi incuriosisce – soprattutto per alcuni cambiamenti alla figura di Calendar Man – ma non offre molta sostanza. E non ci sarà il secondo episodio, nel secondo albo della collana: chissà quanto bisognerà aspettare, per sapere come proseguirà la sua storia…
Forse, anziché mettere una manciata di tavole dedicate a Bruce Wayne che si allena appeso per un braccio a più di cento metri nel vuoto, mentre tiene una “riunione” con Lucius Fox… ecco, forse anziché mettere un passaggio così fuori personaggio, come per dire

sono muscoloso e sborone e non temo il pericolo, yo muthafacka!!1!

inserire qualche tavola in più sull’uomo calendario e sulle sue spore mortali sarebbe stata una scelta più funzionale, per lo sviluppo della storia.
E invece, per qualche tavola, ci cucchiamo un personaggio che sembra il protagonista spavaldo di un brutto shonen…

Calendar Man
Per ciò che so, il Calendar Man classico è un normale essere umano che ha un certo talento per le invenzioni nefaste e un pessimo gusto per i costumi; ma questo Calendar Man è anche un meta-umano, il cui ciclo vitale segue il corso delle stagioni: invecchia in autunno, muore in inverno, rinasce dalla sua carcassa-crisalide in primavera, più forte di prima (e immagino che raggiunga il completo sviluppo in estate).

calendar-man-vs-calendar-man
Minigame: trova le dieci piccole differenze!
(Fonti: Calendar Man e Yattodettaman aka Calendar Man, in Italia)

Che dire? Questo nuovo Calendar Man è inquietante quanto basta! :^)

Io sono Gotham

Storia: Tom King
Disegni: David Finch

Il disegno
Abbiamo un altro tratto tendente al fotorealismo, ma che ci mostra visi meno idealizzati per essere belli, anche a causa di espressioni più caricate, che trasmettono l’emozione provata da ogni personaggio.
Le prospettive sono degne di un film d’azione – il che ha senso, dato che la storia presenta un certo tasso d’adrenalina, anche se è smorzato da alcuni lunghi dialoghi durante l’azione.
I colori sono cupi e spenti.

Considerazioni su Io sono Gotham
Un attentato terroristico rischia di far schiantare un aereo, causando potenzialmente migliaia di vittime: tutti i membri della Justice League sono impegnati in altre missioni pericolose e solo Batman può difendere Gotham dal disastro, anche se ciò potrebbe comportare il pagamento del prezzo più alto.
Il compito è arduo: ottenere la salvezza dei passeggeri dell’aereo e di quelli di Gotham e, al tempo stesso, riportare la bat-pelle alla bat-caverna… persino con l’aiuto di Alfred e di Duke Thomas – quest’ultimo è molto veloce nel fare calcoli, quando si tratta di tempo, tragitti e angoli – Batman rischia davvero grosso.
Ma l’intervento di due nuovi eroi – Gotham e Gotham Girl – risolverà il secondo problema e prospetterà un cambiamento importante per la città.

Gotham e Gotham Girl
I nuovi eroi di Gotham hanno molto che ricorda i figli di Krypton – i due cugini Superman e Supergirl – sia nei poteri che nei costumi, per quanto con un tocco retrò e sui toni del blu e del grigio. Ma non sono loro e non so nemmeno se siano kryptoniani, per ora.

gotham-e-gotham-girl
Gotham e Gotham Girl
(Fonte: qui)

La squadra dei Batman

Storia: James Tynion IV
Disegni: Eddy Barrows

Il disegno
Le inquadrature hanno, anche questa volta, un taglio cinematografico, con prospettive non semplici e spettacolari. I colori cupi della storia – ambientata di notte, ovviamente – fanno risaltare tantissimo il rosso: la parrucca di Batwoman, per esempio, o le lenti dei piccoli droni di sorveglianza che infestano parte delle vignette.
Il tratto è ancora una volta realistico-idealizzato: il focus è sui personaggi, quasi tutti di bell’aspetto e giovani.

Considerazioni su La squadra dei Batman
Azrael (Jean-Paul Valley) ha subito un’aggressione da parte di qualcuno che sembra Batman. Viene soccorso dal pipistrello originale, che dopo il salvataggio si imbatte in un drone di sorveglianza così tanto all’avanguardia, da essere di dieci anni in anticipo sui tempi.
Dieci anni: un numero scelto a caso? #credici
Questi droni, dall’aria simile a un bottone con ali da pipistrello, sono ovunque: Batman decide così, per il bene di tutti, di formare una nuova super-squadra di giovani promesse, che verranno addestrate dalla cugina Batwoman (Kate Kane).
In chiusura di episodio, abbiamo un’anteprima del (forse) nuovo nemico della Batman Family: un uomo misterioso, con alle spalle una schiera di individui che indossano un’armatura pipistrellata.

Concludendo

Batman 114 (1) è un albo che sembra assemblato con un certo criterio di omogeneità in mente: pur essendo tutti disegnati da artisti diversi e con stili ben riconoscibili tra loro, i tre episodi hanno caratteristiche simili – tratto fotorealistico, colori quasi sempre poco accesi…
In più, il personaggio di Duke Thomas, presente in due storie e citato nella terza, permette di stabilire una certa continuity tra gli episodi.
D’altro canto, le tre storie sono parte di tre diverse testate, in lingua originale, e sviluppano saghe differenti: non hanno grandi legami tra loro, per ora.

A ogni modo, i tre episodi offrono una panoramica del nuovo corso DC dal lato di Gotham City e dei suoi eroi-pipistrello: svolgono la loro funzione, cioè far venire una certa curiosità sul proseguimento della storia (nonostante un passaggio sciatto nel primo episodio, Batman Rinascita) grazie ad alcune buone esche lanciate in direzione del lettore.
Anticipo che nel secondo numero, una presenza maggiore di Alfred e della sua flemma, più una comparsata di Midnighter in Nightwing Rinascita, daranno alle storie un tocco di ironia in più. ^_^
Infine, ci sono poster e figurine, per chi apprezza la cosa. :^P

Link

Chi lo volesse comprare, potrà trovarlo anche sul sito dell’editore italiano. Vedi un po’ i casi della vita!

Qui, qualcuno esprime il mio stesso dubbio sulla scena di Bruce che fa i sollevamenti su un braccio sospeso nel vuoto e in cima a un grattacielo, più osservazioni in merito ad altri aspetti della storia – che io non ho colto data la mia crassa ignoranza in materia di qualsiasi cosa personaggi DC e fumetto americano in generale :^P

Annunci

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...