[Guest post] Topolino e la spada di ghiaccio

Facciamo un salto in casa Disney, con questo guest post di Riccardo Giannini (che potete trovare nel suo nuovo blog, Il bazar del calcio, dedicato a… indovinate quale sport?).
Oggi, Riccardo ci parlerà di un’importante saga fantasy targata Disney, che vede protagonisti Topolino e Pippo in una delle loro rare scorribande in altri mondi.
Una bella storia, di cui ho adorato in modo particolare una stupenda vignetta a tutta pagina, quella con la sala del trono della regina dello Hel.
Bene, è il momento di lasciare spazio a Riccardo e poi, se non l’avete ancora fatto, andate di corsa a comprare Topolino e la spada di ghiaccio!

Topolino e la spada di ghiaccio

Fonte: Riccardo

“Topolino e la spada di ghiaccio”, storia divisa in tre parti, è entrata nel mito della produzione Disney. Una storia fantasy di assoluto rilievo che è stata pubblicata in tre numeri nel dicembre 1982. L’autore (sceneggiatura e disegni) è il grande Massimo De Vita (al quale è dedicata la serie di Tesori Italy dal n.7 al n.11).

Topolino e Pippo diventano eroi in un’altra dimensione, nel regno di Argaar. I due inseparabili amici vengono “risucchiati” in questa dimensione da Boz, abitante della città di Ululand, scelto dal saggio Yor per questa pericolosa missione (o meglio, dal fato, tramite sorteggio). I nostri protagonisti devono recuperare la spada di ghiaccio, una spada potentissima di cristallo, per sconfiggere il tiranno, il “Principe delle nebbie”, che tiene soggiogati i popoli dell’Argaar. In realtà Boz era stato incaricato di richiamare il semidio Alf, che in passato sconfisse il ‘Principe delle nebbie’. Il malvagio in quella circostanza perse il suo corpo ed è rimasto in vita come ombra.

La storia si chiama “Topolino e la spada di ghiaccio”, ma è Pippo a salire al proscenio e a diventare assoluto protagonista: si spaccia, nella sua ingenuità e bontà, per il cugino di Alf, al fine di rassicurare il popolo di Ululand, ma finirà comunque per togliere le castagne del fuoco al suo gruppo in più di un’occasione. Ovviamente lo stesso Topolino avrà modo di distinguersi per astuzia e strategia.

Nel corso della storia i nostri eroi troveranno un altro alleato, Gunni Helm, e incontreranno nemici e altri personaggi. Interessante la regina dello Hel, che finisce per innamorarsi del nostro Pippo.

Fonte: PaperPedia

Una storia avventurosa ricca anche di momenti di humor (curioso che Topolino e Pippo scelgano di confermare Yor come loro guida invece di affidarsi a un potente guerriero tra Hor il cacciatore, Born il lanciatore di giavellotto e Ulle, invincibile nella lotta), che forse pecca solo nella rapidità con cui la storia arriva al suo epilogo.

“Topolino e la spada di ghiaccio” è una pietra miliare del fumetto Disney e deve essere assolutamente recuperata.

Link

Cofanetto da collezione con la storia e le statuine dei protagonisti. Un po’ caro, ma non ho trovato altre edizioni :P

Annunci

35 pensieri su “[Guest post] Topolino e la spada di ghiaccio

  1. Riccardo Giannini

    Grazie Conte per aver dato ospitalità a questo scritto, sei stato molto gentile! ll cofanetto è molto carino, ma forse è meglio seguire la mia strada: recuperare i singoli Topolino usati. Con una decina di euro è facile portarsi a casa i tre volumetti con le tre parti di questa storia!

    1. Qualche anno fa, uscì una raccolta a sei euro circa, in una collana breve dedicata al genere fantasy. Il numero sulla spada di ghiaccio conteneva tutte le storie ;)
      Ma non saprei ritrovarlo, dunque ho linkato la più facile da trovare :P

    1. Mi pare siano tre o quattro storie. L’ultima, La bella addormentata nel cosmo, l’ho trovata un po’ così così, ma chiude definitivamente la saga.
      Per lo meno, finché qualcuno deciderà di riaprirla :P

    1. Credo sia una delle più ristampate. Non mi dispiaceva nemmeno quella in cui Pippo e Topolino finivano in un mondo fantasy (un altro) e a Pippo venivano dati due dadi magici, ma non ricordo il nome del luogo…

    1. Più abbordabile del cofanetto, che però ha le statuine.
      La mia edizione è meno cara, ma da edicola :)
      Se ti va, puoi linkare il tuo post – che ricordo di avere letto.

  2. Riccardo Giannini

    Grazie a tutti gli amici che hanno scritto

    Attento Conte, quasi quasi ti chiedo un altro guest post, mi stuzzica la storia che hai citato..quella storia l’ho letteralmente divorata..è stata la mia storia fantasy di Topolino :D

  3. pirkaf76

    Credo proprio di averla letta qualche anno dopo la sua effettiva uscita ( credo in una ristampa o qualche speciale ), perché la storia la ricordo.

  4. Oooh! La mia storia di Topolino preferita! L’ho letta quando ero bambino e non mi perdevo neanche un numero di Topolino, e solo ora scopro che è un po’ entrata nel mito. A questo punto devo recuperarla assolutamente.

  5. Da sempre il Cugino di Alf è il mio eroe preferito.
    La storia prosegue ne “Il torneo dell’Argaar” e “il ritorno del principe delle nebbie”. A quel punto sarebbe dovuta terminare, ma anni dopo ne fu fatto un quarto episodio (non mi ricordo il titolo, forse la regina delle stelle o qualcosa del genere) che però non aveva assolutamente il mordente della trilogia originale.

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.