Numero 1: Attica, di Giacomo “Keison” Bevilacqua

Aiden: Ci ha… ci ha tirato addosso una macchina?
Kat: Già! Vabbé, era una Smart però, eh!”
Aiden e Kat, in Attica

Era da un po’, che non parlavo di qualcosa pubblicato di recente e non mi dispiace che si tratti di un fumetto di Bevilacqua, di cui ho apprezzato Metamorphosis – che tra l’altro viene citato proprio nel fumetto di cui gracchierò oggi, cioè Attica: a pagina 46 del primo numero, si può notare un cartellone pubblicitario dedicato a un romanzo di Luna Mondschein, protagonista di Metamorphosis e siccome io per queste cose non dormo la notte, mi chiedo se siano storie ambientate nello stesso mondo, o se si tratti solo di un simpatico easter egg…

Attica 101

Un giorno imparerò a fare bene le scansioni, e quel giorno, le persone come il presidente Ino di Attica voleranno, proprio come gli asini che sono!

Kat Scandaglia è un’adolescente, a metà strada tra l’investigatore dallo sguardo più che acuto e la traffichina che vive di espedienti. Nonostante possa non avere l’età legale per questo lavoro, opera come investigatrice in un modo particolare: riesce a dedurre le password dei servizi online di cui si servono le persone studiandone gli account social e, di solito, mette questa sua capacità al servizio di donne tradite (o anche peggio) da compagni e mariti, così da fornire alle future ex-mogli tutte le armi necessarie per un buon divorzio a loro favore.
E ovviamente lo fa per un prezzo: la ragazza ha bisogno di denaro per raggiungere la città di Attica, una pseudo-utopia greca ottenuta circondando la città con un altissimo muro e sottoponendola al controllo di ferro di Ino, presidente della moderna città-stato da circa 15 anni.
In quella che sembra una giornata di lavoro nella media, ma con una buona possibilità di guadagno, Kat fa la conoscenza di un nemico pericoloso, ma anche di un ragazzo esperto di arti marziali, che come lei è dotato di una qualità più unica che rara…

La scheda

Storia e disegni: Giacomo Keison Bevilacqua (vengono riportati i nomi di alcuni assistenti: dieci punti in più per GriffonPanda!)
Editore: Sergio Bonelli editore (2019, ovviamente)
Prezzo: 4,90 €

Genere

Non perfettamente decifrabile, almeno da questo primo numero: il mondo moderno come ambientazione e poi, come distopia, una città circondata da un muro; persone, potenzialmente supereroi, dotate di capacità soprannaturali, che potrebbero essere bizzarri poteri ESP, doni del destino, poteri magici, fantabubbole fantascientifiche o un frullato di tutto questo e altro ancora…
In un articolo su Esquire, viene riportata una frase dell’autore

È un urban fantasy, anche se il termine tecnico è mischione assurdo di roba che mi piace.

È roba che piace pure a me, perciò – anche se apprezzo la dissezione delle storie a fine classificatorio – per ora sospendo la pratica. Ma tengo in un angolo della mente che si intravvede una potenziale bacchetta magica… ;)

Disegni

A causa di un budget limitato, non ho una grande conoscenza della produzione di Bevilacqua: ho visto qualcosa di A panda piace e ho apprezzato molto Metamorphosis, con cui mi viene spontaneo paragonare Attica almeno un po’, e non solo per la citazione del suo personaggio principale.
Metamorphosis aveva molte tavole divise in molte piccole vignette e Attica ha una struttura simile – i balloon si leggono benissimo, soprattutto in Attica, potete stare tranquilli! ;)
In questa sua nuova prova, rispetto a Metamorphosis, il tratto sembra essere più deciso e ricco di dettagli. I personaggi sono espressivi e nonostante non sembri un tratto che superficialmente si possa definire “in stile manga”, certe soluzioni grafiche richiamano, a parer mio, una evidente influenza del fumetto giapponese.

Personaggi

Kat Scandaglia sembra essere, oltre che una ragazza con un cognome farlocco ispirato alla propria specialità (ma vai mai a sapere) il personaggio principale: giovane, forse minorenne, lieve somiglianza fisica con la già citata Luna Mondschein. Vive da sola e si mantiene come investigatrice, sfruttando la propria capacità deduttiva, con l’aiuto in remoto di un uomo misterioso, Strom, eminenza grigia della situazione.
Kat è definita l’Occhio, per via della sua capacità di deduzione esagerata, basata su doti di osservazione che Doctor House se le sogna, e ha il compito di raccogliere attorno a sé altri quattro “simboli”, prima di dirigersi ad Attica per… fare cose: uno di questi simboli, il Marchio, lo conoscerà proprio all’inizio della storia e si tratta di Aiden Mite, erede di una palestra d’arti marziali. Questi ha un bizzarro triangolo sulla spalla e lo ritiene un angioma. Beh, si rivelerà essere qualcosa di più e di diverso, rispetto a un angioma…
Si continua con Ino: è il sorridente presidente sovranista che ha reso Attica una città prospera e l’ha circondata con un muro, per tenere lontani immigrati e poveracci. Ovviamente, nel mondo ha: i suoi detrattori, i suoi sostenitori ultra-destrorsi e pure armadi pieni di scheletri – ben pochi dei quali saranno metaforici, e vale tanto per gli scheletri quanto per gli armadi. :P
La parata dei personaggi di questo primo numero si chiude con uno dei tanti collaboratori di Ino: un inquietante uomo sorridente, JimmyJimmy, che sembra riuscire a influenzare in molti modi le persone a cui, come un diavoletto, bisbiglia cattivi suggerimenti, non sempre comprensibili.
E ora, la parata dei personaggi notevoli possiamo concluderla qui: ce ne sono sicuramente altri, ma per ora non hanno fatto granché.

Struttura del volumetto

Questo primo numero è suddiviso in capitoli detti blocchi, a cui segue un ingresso, cioè… il prologo! In quest’introduzione, vengono presentati i ruoli che compariranno nella storia e si mostra qualche elemento che inizi ad approfondire ciò che è successo nel volume.
Seguono alcuni disegni di fan o di altri autori professionisti, tutti dedicati ad Attica: sul proprio profilo Instagram, l’autore rivolge delle “sfide” amichevoli (#atticachallenge) a chi ami disegnare, proponendo di reinterpretare un personaggio della storia a modo proprio.

Concludendo

Un buon primo numero, questo di Attica, che presenta una situazione vivace e ricca di misteri. I personaggi sono abbastanza simpatici (i buoni, per lo meno; i cattivi sono proprio fetenti e al grido “la banalità del male”, Ino è volutamente sopra le righe) e lo spazio in scena di tutti è ben dosato.
Qua e là, si punta sul concetto del “simbolo” e mi chiedo se la questione verrà approfondita.
In breve, sono curioso di leggere il seguito!

Link

La pagina dedicata ad Attica nel negozio online dell’editore
La pagina Instagram dell’autore

11 pensieri su “Numero 1: Attica, di Giacomo “Keison” Bevilacqua

  1. Da me non è arrivato, devo vedere in fumetteria. Lo cercavo già da giorni.
    Bevilacqua mi piace come disegna, mentre come storie lo conosco poco. Ma questo fumetto già so che potrebbe piacermi un sacco, anche dopo aver letto la tua descrizione.
    Non mi immaginavo personaggi così. Come situazione mi ricorda un po’ Alita.

    Moz-

    1. Alita… per la città di Salem? Magari è tra le fonti di ispirazione.

      Per il resto, considera che è in uscita il secondo (uno spacciatore di fumetti mi ha detto “probabilmente dopo Natale”) potresti dover fare in fretta a dargli la caccia ;)

  2. Questo andrebbe letto solo perché sovranista! 😁 Ma suppongo ci sarà una morale contro, figuriamoci! 🤦‍♂️
    Comunque sa un po’ di manga e per me non è positivo.

    1. Il cattivo sembra il classico Skeletor, ma più psicopatico e sadico.
      Certamente non sarà un’opera rivoluzionaria, ma si lascia leggere ed è interessante. Però sono solo al secondo numero di sei, bisogna vedere come proseguirà una volta finito il reclutamento della sporca cinquina…

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.