Serie animate sul canale Yamato Animation. Due gracchiate in libertà, parte 2

Ed eccoci al secondo giro di giostra nei miei ricordi sulle serie che, in questi anni, ho seguito sul canale Youtube di Yamato Animation.

Norn9

Serie brevissima da una sola stagione, tratta da un videogioco per PSP.
Una ragazza incappa in una navicella che la trasporta su una strana “nave volante” sferica, abitata solo da una manciata di altri adolescenti – diversi ragazzi e un paio di ragazze.
Tutti i presenti sulla nave, compresa la nuova arrivata, sono detentori di uno tra vari poteri psichici: chi controlla il fuoco, chi domina le piante, chi crea barriere, etc.
La nave, caratterizzata da un proprio ecosistema e da strutture utili per la vita, si scoprirà avere una funzione che può essere attivata solo grazie ai poteri dei vari esper che ospita…

I miei due gracucentesimi

Il disegno non è male, anche se le caratterizzazioni non sono delle più varie: i ragazzi e le ragazze appartengono a due o tre generi diversi di “belloccitudine”.
Riguardo al carattere dei personaggi, mi è rimasto poco in mente: ricordo la sensazione che non fossero troppo interessanti (forse erano anche un po’ cliché) e che la presentazione di così tanti individui tutti assieme non fosse agevolata dalla brevità della serie, composta da circa 12 episodi.
Probabilmente, nel videogioco è possibile approfondire meglio sia i personaggi che la storia (quest’ultima offre alcuni misteri e retroscena, costruendo un intreccio di “fantascienza” leggera e un tantino psichedelica).

Arte

Serie tratta da un fumetto giapponese, mooolto liberamente ispirato alla figura di Artemisia Gentileschi.
Arte è una giovane aristocratica fiorentina, molto versata per la pittura. Osteggiata dalla madre, che la vorrebbe sposata a un gentiluomo, decide di abbandonare la casa natia per trovare posto come apprendista in una bottega, ma deve scontrarsi con i pregiudizi del tempo nei confronti delle donne in un ambito pesantemente maschile.
Grazie alla sua tenacia, Arte riesce prima a trovare un impiego da apprendista nella bottega di Leo, un pittore abile ma anche difficile di carattere, quindi a vincere le resistenze di diversi addetti ai lavori, crescendo come artista e lasciando un segno nella vita di molte persone.

Immersione linguistica nella Firenze di un tempo XD

I miei due gracucentesimi

Serie composta da una sola stagione, almeno per adesso: molto piacevole, con bei disegni, colori accesi il giusto e personaggi simpatici, oltre a diverse situazioni comiche.
Le vicende di Arte, nel cartone, tendono a mostrare una certa ripetitività: capita spesso che la protagonista debba svolgere un compito o si imponga un obiettivo (per esempio, studiare il lavoro di un certo scultore in una bottega) quindi la ragazza incappa in un collega uomo che la ostacola e sottovaluta perché è una donna e non la vuole in mezzo ai piedi durante il lavoro.
Per portarla a ritirarsi, l’uomo di turno dice che la accontenterà se riuscirà a svolgere un certo compito, che di solito richiede una elevata combinazione di forza e resistenza fisica: Arte si impunta e riesce nell’impresa, pur con una certa fatica e lentezza, ottenendo ciò che voleva e, col tempo, guadagnandosi il rispetto del detrattore.
In sostanza, se volete dipingere, fate palestra e dedicatevi al lavoro di facchino!

BOFURI – Dato che non sopporto il dolore, metterò tutti i punti in difesa

Kaede, una ragazza digiuna di videogiochi, decide di accettare l’invito dell’amica Risa, più esperta, a giocare a un nuovo videogioco in realtà virtuale, New World Online (peccato, è sfuggita l’occasione di chiamarlo New World Order, come già faceva notare Anketsu :P ).
Incredibilmente, nessuno rimane intrappolato nel videogioco, a differenza dell’80% delle storie ambientate in un MMORPG virtuale!
Ritrovandosi a giocare con qualche giorno di anticipo rispetto all’amica, Kaede crea Maple, un personaggio armato di scudo torre, e decide di mettere tutti i punti iniziali in difesa “perché ha paura del dolore”.
Accidentalmente, la sua scelta si rivela vincente: inattaccabile dai mostri di basso e medio rango, finisce per accumulare una serie di potenziamenti e oggetti che la rendono una brutta gatta da pelare, sia per gli sviluppatori del gioco (che hanno creato il videogioco tripla A più rotto di sempre) che per gli amministratori e i giocatori nemici.

Quando ti nerfano la build e vorresti solo killare gli sviluppatori, puoi solo appoggiarti a un’amica!

I miei due gracucentesimi

Serie poco probabile, e non certo per l’elemento della realtà virtuale (che pure presenta delle incongruenze, visto che i giocatori possono sentire i sapori dei cibi nel gioco, ma non la temperatura dell’ambiente virtuale): non so se esista un gioco che non tenga in considerazione il livello del personaggio quando ottiene del bottino, o che non consideri di inserire un sistema di “cooldown” nell’uso delle pozioni…
Persino quando gli sviluppatori decidono di ridimensionare le abilità della protagonista, non riescono a ottenere granché, visto che tanto il gioco è rotto da tutte le parti e la protagonista finisce per inciampare in strategie e potenziamenti vitali, per caso o per volontà.
Nonostante ciò, resta una serie divertente e con un certo livello di comicità – specie quando Maple viene considerata un boss più pericoloso di quelli da affrontare nel gioco. XD

Card Captor Sakura Clear Card

In passato, ho gracchiato del primo numero del fumetto: questa prima stagione, a parte gli episodi riempitivi, sembra aderire alla fonte.
La maghetta Sakura frequenta ormai le scuole medie, quando accadono due fatti molto importanti: ritorna da Hong Kong il suo amato Shaoran e, a seguito di uno strano sogno, le sue vecchie carte diventano trasparenti e perdono i loro poteri. In compenso, si manifestano alcune forze che Sakura può trasformare in nuove carte, grazie a uno strumento magico che sembra aver ottenuto nei suoi sogni.
Di incidente in incidente, si intravede la mano di un nemico misterioso, pronto a insidiare la tranquillità della protagonista e dei suoi amici, vecchi e nuovi.

I miei due gracucentesimi

Clear Card è un classico caso di secondo giro di giostra: molto simile alla serie storica, presenta comunque alcune differenze che sembrano inserite solo per tirarla per le lunghe: oltre a una serie di carte che non sono presenti nel fumetto, non mancano vari siparietti leziosi e sdolcinati, e sembra che i personaggi si concentrino parecchio sul preparare dei piatti – mostrandone la ricetta e l’esecuzione, utile per chi voglia dilettarsi in cucina – e sul mangiarli. :P
Da un lato, l’adattamento animato aiuta a costruire un’atmosfera di mistero, dall’altro sembra un tentativo di offrire una serie slice of life piuttosto che un fantasy.

Concludendo

E per ora è tutto! Ci sono alcune serie che ho appuntato – come Cells at Work, di cui ho letto il fumetto, ma di cui ho visto solo alcuni episodi, e spero di riuscire a seguirle prima che scadano le licenze e spariscano dal canale. :P

6 pensieri su “Serie animate sul canale Yamato Animation. Due gracchiate in libertà, parte 2

    1. Di sicuro, è buggato il videogioco di cui parla Bofuri XD credo venga da una serie di romanzi brevi, probabilmente ha un problema di progettazione già dalla fonte.

  1. Ti uso come manuale di guida in questo mondo a me ignoto e alieno :-P
    Irresistibile la giovane Artemisia bionda, che sebbene romana viene appellata con termini fiorentini poco rispettosi :-D
    Dopo qualche viaggio negli anime di Prime Video ho per il momento accantonato il mio “aggiornamento” su questa forma di comunicazione, che continua a risultarmi poco appassionante: mi bastano le tue gracchiate!

    1. Cercherò nuove storie di cui gracchiare, allora! ;)
      Qualcuna di queste dovrei approfondirla (anche tutte, volendo, ma Pigritia Imperatrix Mundi :P ).

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.