True Blog – Il diario della voliera, 9. Tre è il numero perfetto? Comunque sia, oggi è il terzo complehalloween della voliera!

Ebbene sì, sono arrivato al terzo anno di bloggherie! Certo, ho battuto un po’ la fiacca rispetto al passato, ma ho comunque pubblicato più o meno un post alla settimana – anche con l’aiuto di alcuni amichevoli guest blogger di quartiere – e ho superato la soglia dei duecento post e dei mille “mi piace” agli articoli, nonostante la proverbiale pigrizia che mi spinge a lisciarmi le penne, anziché becchettare sulla tastiera.

Geek League

Il cambiamento più grosso, però, è stato l’ingresso nella Geek League, la conventicola – no, suona male… congrega? Associazione a delinquere sintattico-nerd?
Vabbé, chiamatela come volete: la Geek League, creata da Moz con l’aiuto di alcuni amici blogger, ha sortito l’effetto che mi aspettavo, cioè mi ha spinto a uscire un poco dalla mia area di comfort e scrivere cose che forse avrei scritto, forse no, ma che fino a quel momento mi sono ben guardato dal buttare su carta schermo. E soprattutto, mi sono divertito a scriverle!
Per di più, sono i miei post più visualizzati a breve termine, perciò è stata un’idea ottima.
En passant, a breve pubblicherò un post per la Geek League. ;)

International voliera!

Aumentano le visite dall’estero, ma chissà quanti mi leggeranno davvero o faranno tradurre i miei sproloqui da Google… comunque, ho ricevuto visualizzazioni da ogni continente. Riguardo ai paesi nello specifico, so che almeno una fetta di quelle provenienti dal Belgio viene da un amico che lavora lì. Ciao, Doc! ;^)

Recupero dei livelli nerd: 80%

Continuando con i piccoli e grandi cambiamenti dei cavolacci miei, che si vanno a riflettere anche sul blog, ho ritrovato la voglia di leggere libri: come ho scritto in passato, il 2016 e un pezzo del 2017 sono stati dei lunghi momenti problematici, per me, e mi hanno levato progressivamente la voglia di fare tutta una serie di cose impegnative ma che amo, come leggere libri.
La voglia di leggere mi è tornata, ora devo impegnarmi a ritrovare la voglia di scrivere i miei racconti, dato che certe idee iniziano a marcirmi nel cranio!

Fonte: Youtube

Ora, prima di servirvi una fetta di torta di granaglie e cacao – qualcuno si è già servito, manca una fetta! – vediamo un po’ di chiavi(che) di ricerca che hanno catturato lettori ignari per portarli qui, in questa gabbietta per uccelli abbarbicata sui Carpazi. In Sardegna, ma sui Carpazi. Geografia mattacchiona!

L’epica cerca attraverso non epiche chiavi

Quest’anno, nessun termine di ricerca degno di nota – né volgare, né ignorante, né altro che fosse troppo controverso. In realtà, nessuno è mai arrivato qui cercando cose troppo strane, ma ogni tanto capitava una chiave di ricerca buffa.
Quest’anno, al massimo è capitata la ricerca del “lesbo cartone cartoon network” o tramite “lesbiche fan art”: immagino si riferisse alla non-recensione su Steven Universe, che non definirei semplicemente lesbo, dato che ci sono un paio storie d’amore di diversi tipi…
E queste sono le chiavi di ricerca più strane di quest’anno, anche se non posso esserne sicuro: non so quali siano quelle di novembre o dicembre del 2017, non ho capito come visualizzare quelle di mesi specifici – se qualcuno sapesse come fare, me lo potrebbe spiegare? ;)

Dramatic Korea

Molta gente è arrivata qui cercando informazioni sul drama Strong Woman Do Bong Soon e non me l’aspettavo: uno dei post più visualizzati qui sulla voliera (poca roba, dal punto di vista di un blogger serio, ma per me son bei numeri ^^).
Spero di riprendere presto a seguire qualche serie coreana e a parlarne, a quanto pare, piacciono anche qui.

Percy Jackson

Chi cerca il libro, chi cerca il pdf a scrocco, chi le differenze tra libri e film… ma qualcuno ha cercato informazioni anche sul narratore dei libri, evidentemente quelle due parole che crocefiggo in merito tornano utili. ;)
Tra l’altro, la mia amica Confessora mi ha detto che è una serie molto quotata al liceo classico! :)

Pessima letteratura

Due chiavi: “libri noiosi” e “libri noiosj”…
Scappa, tu che puoi! Non fermarti nemmeno a correggere la j con la i, la sostanza della noia abbacinante non cambia!

Descendants e sperduti vari

Non so perché, ma Descendants e derivati tirano molto: non me l’aspettavo, quando ho scritto la stroncatura del film i due post su film e libro…
Quest’anno, c’è stata anche una ricerca particolare su uno dei personaggi: Carlos, il figlio di Crudelia De Mon. Evidentemente tira più un pelo di Carlos che un carro di effetti speciali del discount…

Considerazioni sulle chiavi di quest’anno

Poooooppe!

Ovviamente ci sono anche un po’ di ricerche “minori” per numero – Silent Hill, The Librarians, The Adventures of Alundra, Parasite Eve, il mago Howl, persino Popparella (parodia di Elvira) la santa Boschi di Crozza e tanti altri, tra cui spiccano i soliti Termini di ricerca sconosciuti.
Ma al di là del tema generale di una ricerca, tante avevano un elemento in comune: la ricerca di materiale pirata! Vogliate scusarmi, gentili ospiti, ma anche se fossi bravo a fare quelle ricerche, non posterei link del genere: non si sa mai che le leggi, già un po’ cattivelle, diventino ancora più stringenti, specie dopo l’approvazione di quella mezza porcheria che spacciano per direttiva europea sul diritto d’autore (io lo chiamerei “cercare di cavare soldi da una citazione”)…

Fine della festa di complehalloween

Ormai restano solo i dolcetti che non mangerebbe nemmeno un bambino di sei anni in astinenza da zucchero, e un po’ di bibite gasate senza più bollicine, perciò vi ringrazio di aver fatto un salto qui, per il terzo complehalloween della voliera. ;)
Comunque, l’anno prossimo dovrò ideare qualcosa per ravvivare il complehalloween, o mi toccherà inventare da me delle chiaviche di ricerca più briose. Ma senza esagerare :P
Anche per quest’anno è tutto: che vogliate fare dolcetto o scherzetto o che odiate le “contaminazioni” culturali, vi auguro una bellissima giornata di Ognissanti!

Annunci

True Blog – Il diario della voliera, 8. Il secondo complehalloween della voliera

Sono mesi, che non la uso!

Due anni di voliera! E quest’ultimo è stato tosto, lo scorso dicembre pensavo addirittura che avrei messo il blog in pausa… poi, in qualche modo, sono riuscito a tirare avanti.
Ho conosciuto nuovi blogger, partecipato ad alcune tag (e sono ancora indietro di una). C’è ancora mezzo milione di obiettivi da raggiungere, ma magari andrà meglio il prossimo anno!
E ora, è il momento delle

Chiavi di ricerca balorde

La gente arriva sul mio blog con chiavi di ricerca abbastanza sobrie – forse perché non taggo i miei articoli come se fossero dei film porno sulle più strane parafilie esistenti – ma non mancano delle moderate sorprese… siccome le chiavi balorde sono poche, diluirò l’elenco con alcune di quelle più sobrie!
Gli errori di ortografia delle chiavi, in corsivo, non sono miei, ho fatto un copia e incolla. E ora vai con: satira, Scooby-Doo, brutti musical Disney (e relativi romanzi) cult horror/comici anni ’80, messaggi originali su WhattsApp, fustacci & fustini americoreani e molto altro!

banche ladre satira
santa boschi banche
boschi protettrice delle banche
Un filone di comicità che non si esaurirà mai, sospetto… l’articolo sulla Santa Boschi è stato visualizzato spesso, quest’anno. Forse, cercavano il santino che ho trovato su Facebook?

il castello errante di howl soldato
Se ricordo bene, il personaggio del soldato è nel secondo libro, Il castello in aria.

scooby doo,episodio finale censurato
scooby doo mistery incorporeid ep il gran finale 2 parte facebook
Sul serio? Ma parliamo di Mystery Inc.? Nell’ultimo episodio c’è gente che vien mangiata viva da Cthulhu, senza tagli, siamo sicuri che ci sia stata qualche censura? Comunque, bel finale!

nomi dei finti genitori di descendants 2
persoggio sedia a rotelle descendents 2
Non ho ancora visto il nuovo abominio di Ortega, ma l’amica dei fumetti sì, e mi ha detto che il personaggio in sedia a rotelle torna, ancora una volta in un ruolo assolutamente di cornice: non dice e non fa nulla. La fatina buona buonista del politicamente corretto è sempre in forma!
E basandomi su queste chiavi, mi sa che ancora non si sono degnati di rivelare il nome del genitore mancante dei protagonisti: il budget è troppo basso, per inserire delle banali famiglie padre + madre + prole o qualche variante?

come fare la copertina del libro di descendants
Credo che prendere l’immagine di una mela a caso sia sufficiente. E poi ci metti il titolo sopra, ma scegli un font adatto, eh! ;)

koudelka gargolla
Il vero boss del gioco, ma si può sconfiggere con un po’ di grind! ;)

gostaria de ver aquela trilha do filme elvira a rainha das trevas pelada
Google mi dice che è portoghese e mi offre questa traduzione maccheronica: “Vorrei vedere che il sentiero del film elvira la regina scura nuda“. Elvira in effetti veste… leggerina!

esiste la porta magica che porta a un altro mondo dove ce l altra madre
Dio, Gesù, Buddha, Lao Tse, Cthulhu e Hastur, spero proprio che quella porta non esista! Ma l’hai visto, Coraline? Quel posto sembra bello, ma poi… °O°

ned flanders bestemmia
Non mi risulta proprio, ma ho perso qualcuna delle ultime puntate, non si sa mai…

ragazzi credo che sia giunto il momento di augurarvi buone feste a tutti. un augurio che viene ovviamente dal cuore, non come quelle schifezze di copia e incolla che girano spesso su w.a. non cambiate mai, rimanete sempre così !!!!!!! siete il miglior gruppo di pallavolo che abbia mai avuto il piacere di frequentare. buon anno 2013. giacomo. (nota: seguono due alberelli di Natale)
Questa la adoro, lo scorso Natale l’ho mandata su WhatsApp a molti amici! ^_^

i racconti di nebo
storie di nebo
Prova sul suo sito. Ha anche fatto un libro, con una raccolta di alcuni suoi post strepitosi!

john harlan kim fisico
E quindi, visitatore o visitatrice del mistero, stavi cercando una foto dell’attore che interpreta Ezekiel Jones in The Librarians, suppongo senza maglietta. Ma non l’hai trovata qui, mi spiace per te… Ma non desistere, son sicuro che il tuo premio ti aspetta su qualche social, tumblr o altro.

la ricerca della vita eterna breve riassunto 20 righe
Va bene, ma se diventi immortale, poi torna a leggere il resto del libro, qualunque esso sia. Anzi: quando lo trovi, dimmi il titolo, perché l’argomento mi interessa! ;)

rebecca sugar lesbica
Credo che sia bisessuale, più che altro. Quali che siano i suoi gusti, fa cartoni che non sono niente male!

ossessionato da sailor moon
L’ossessione è una brutta cosa. L’interesse è meglio. ;)

Termini di ricerca sconosciuti
Ancora una volta, la chiave di ricerca più gettonata! :P

Concludendo

Secondo complehalloween, candeline spente come da programma. Ora, tutti in viaggio verso il futuro!

True Blog – Il diario della voliera, 7. Speciale sul primo complehalloween della voliera!

true blog

To’, come vola in fretta, il tempo, quando ti piovono addosso rotture di scatole di ogni genere! Sembra proprio non passare, eppure…
Eppure è già trascorso un anno intero, incredibile ma vero, da quando ho aperto le porte di questa gabbietta. Speravo di festeggiare in un autunno più sereno (la mia stagione preferita, quest’anno, è stata rovinata da alcune perdite di tempo di cui non ho voglia di parlare) ma come diceva sempre il padre di Gaius James Rover

Quando la vita ti dà dei cannoni, allora devi tirare delle cannonate.

Perciò, bando alla tristezza, ché voglio gracchiare – brevemente – di come sia stato questo anno di blogging. E speriamo di trovare il tempo per la mia tradizione personale di Ognissanti!

Divertente, utile e impegnativo

È stato un anno divertente perché mi ha spinto a (ri)fruire di una serie di storie che adoro: videogame, libri, fumetti…
Spesso, ho dovuto riprendere in mano storie già lette/giocate/viste per poterne parlare senza dire troppe sciocchezze – certe non le toccavo da anni e i miei ricordi avevano bisogno di essere aggiornati, perché negli anni sono cambiato tantissimo e, in misura minore, sono cambiati pure i miei gusti! :^)
È stato divertente anche perché ho potuto gracchiare con i commentatori – pochi ma favolosi – e questo era il motivo principale, anche se non l’unico, per cui ho voluto aprire un blog: interagire con persone simpatiche grazie alle cose che scrivo.

È stato utile perché mi ha spinto a scrivere con più metodo e costanza e ad analizzare con maggiore attenzione le storie che ho deciso di recensire, cosa che credo mi abbia anche migliorato un poco come scrittore. Mi ha anche fatto scoprire che mi piace osservare le differenti forme che la stessa storia assume, quando viene raccontata con diversi mezzi narrativi.
In più, mi ha sgrassato via parecchia pigrizia dalla testa: mi sono imposto di pubblicare almeno un articolo alla settimana ed è una cosa che non puoi fare, se non ne scrivi almeno uno ogni settimana. E monsieur La Palice segnaaaaa!

Infine, è stato impegnativo: è vero che non me l’ha ordinato il medico, di pubblicarne almeno uno ogni settimana, ma va a finire che ogni articolo mi richiede almeno due o tre ore solo per scriverlo, rivederlo e formattarlo come piace a me.
Senza contare il tempo che impiego per leggere/vedere/giocare ciò di cui voglio parlare, cercare le immagini, segnare le loro provenienze, controllare che le pagine che linko abbiano attinenza per davvero con l’articolo…

Traguardi, perché no?

Senza andare a vedere i soliti obiettivi che mi propongo a ogni uscita del diario della voliera – più o meno, ne avrò realizzato metà – vediamo ora qualche piccolo traguardo che ho raggiunto con la voliera in questo anno. :D

Liebster Award 2016
Non pensavo che qualcuno mi avrebbe nominato per un premio-catena, in fondo la voliera c’è da pochissimo. Eppure, Hendioke mi ha omaggiato di quest’occasione per far conoscere qualcosa di me e un po’ di blogger che apprezzo. :D

Immersione
Leggendo questo racconto a puntate scritto a quattro tentacoli da Zeus e Ysingrinus, mi è venuta voglia di provarci anch’io. E pian pianino l’ho fatto, con l’idea di schiaffarlo a puntate sulla voliera. Cosa che è poi avvenuta, fino alla sua conclusione naturale di poche settimane fa.
Sembrerà roba da poco, per chi a scrivere ci si impegni davvero, ma per me è stata una prova, concludere anche solo un racconto breve e semplice come quello: sono ancora immaturo e mi faccio distrarre da tante cose più facili o molto difficili – compreso il blog :P – perciò lo metto tra i traguardi della voliera!

Chiavi di ricerca

Alcuni blogger si divertono a elencare le chiavi di ricerca buffe che hanno portato al loro blog. Io, di queste chiavi buffe ne ho una sola

chi e tettona venditrice di orologi o gioielli in tv ?

A quale pagina avrà mai portato, questa chiave di ricerca? Ho fatto l’esperimento, scrivendolo su google: al libro-prequel di Descendants, ovvero L’Isola degli Sperduti!
Inutile dire che le tettone che spacciano orologi, in quel libro, non si sono mai viste…
Restando in tema di Descendants, è bello vedere che non sono il solo ad aver notato la stranezza del

personaggio in sedia a rotelle descendants

Già, almeno un’altra persona ci ha badato!

Un po’ di chiavi di ricerca normali, che hanno portato ad articoli della voliera in modo sensato, non sono mancate – ne salto alcune mal scritte, ma prive di comicità involontaria, ahimè!

  • voliera del conte
    Per me, ha senso!
  • il potere dei nomi
    L’articolo sui miei nickname. Molto autoreferenziale, lo ammetto. Nel caso l’internauta stesse cercando qualcosa sulla magia e sulla Kabbalah, gli/le chiedo scusa ;^)
  • gustav meyrink androgino
    Chi non conosce le opere di Meyrink, potrebbe pensare che sia una chiave buffa. Invece…
  • il ritorno all’isola degli sperduti
    Ha il suo senso, ma visto che il seguito di quel libro non è ancora uscito, temo che l’internauta non abbia trovato quel che cercava. I’m sorry! :^(
  • santa boschi banche
    Poche cose possono avere più senso. Sulla fiducia!
  • monastero di nemeton galles
    È bello sapere che ad apprezzare il videogame di Koudelka siamo in tanti!
  • colin wilson i vampiri dello spazio
    Semplice, diretta, efficace!
  • mosse speciali dungeon world pdf ita
    Anche qui, poco da fraintendere.
  • il diario della voliera
    Ok, qui si cercava proprio me!
  • a study in emerald recensione
    Dà una sensazione strana, sapere che qualcuno arriva qui cercando informazioni su una storia così recente :D
  • storia scooby doo da leggere
    Scooby-dooby-doooo! Spero ti sia piaciuta, la non-reccy della Mystery Incorporated ;^)
  • i petalosi fiori del male
    È un titolo di cui vado particolarmente orgoglioNE…
  • “il castello in aria” diana wynne jones epub
    Ahimè, non avevo informazioni sull’ebook…
  • castelli con voliera
    Non lo so, se cercasse me… Il dubbio mi attanaglia!
  • la ricerca della vita eterna breve riassunto 20 righe
    Quando qualcuno cerca sul tuo blog il modo di schivare un compito per casa… ecco, è in quel momento, che tu sei diventato un vero blogger!

Ma la chiave di ricerca più usata per arrivare qui è stata, senza alcun dubbio… Termini di ricerca sconosciuti! Sarei davvero curioso di sapere quali possano essere stati questi termini… ma pare che i motori di ricerca facciano i timidi per questioni di privacy, perciò non lo saprò mai! >:(

Concludendo

È stato un buon primo anno di blogging, per me. Spero che ce ne siano tanti altri e sempre migliori – anche se c’è da dire che un anno di blogging senza troll non lo si batte con facilità! ;)
Vi lascio con i miei migliori auguri per la vigilia di Ognissanti e per tutto ciò che seguirà!

zucche-per-aulin-ad-halloween
Per una festa di Halloween da far girare la testa!
(Fonte: contatto WhatsApp)