Numero 1: Attica, di Giacomo “Keison” Bevilacqua

Aiden: Ci ha… ci ha tirato addosso una macchina?
Kat: Già! Vabbé, era una Smart però, eh!”
Aiden e Kat, in Attica

Era da un po’, che non parlavo di qualcosa pubblicato di recente e non mi dispiace che si tratti di un fumetto di Bevilacqua, di cui ho apprezzato Metamorphosis – che tra l’altro viene citato proprio nel fumetto di cui gracchierò oggi, cioè Attica: a pagina 46 del primo numero, si può notare un cartellone pubblicitario dedicato a un romanzo di Luna Mondschein, protagonista di Metamorphosis e siccome io per queste cose non dormo la notte, mi chiedo se siano storie ambientate nello stesso mondo, o se si tratti solo di un simpatico easter egg…

Attica 101

Un giorno imparerò a fare bene le scansioni, e quel giorno, le persone come il presidente Ino di Attica voleranno, proprio come gli asini che sono!

Kat Scandaglia è un’adolescente, a metà strada tra l’investigatore dallo sguardo più che acuto e la traffichina che vive di espedienti. Nonostante possa non avere l’età legale per questo lavoro, opera come investigatrice in un modo particolare: riesce a dedurre le password dei servizi online di cui si servono le persone studiandone gli account social e, di solito, mette questa sua capacità al servizio di donne tradite (o anche peggio) da compagni e mariti, così da fornire alle future ex-mogli tutte le armi necessarie per un buon divorzio a loro favore.
E ovviamente lo fa per un prezzo: la ragazza ha bisogno di denaro per raggiungere la città di Attica, una pseudo-utopia greca ottenuta circondando la città con un altissimo muro e sottoponendola al controllo di ferro di Ino, presidente della moderna città-stato da circa 15 anni.
In quella che sembra una giornata di lavoro nella media, ma con una buona possibilità di guadagno, Kat fa la conoscenza di un nemico pericoloso, ma anche di un ragazzo esperto di arti marziali, che come lei è dotato di una qualità più unica che rara…

Continua a leggere “Numero 1: Attica, di Giacomo “Keison” Bevilacqua”

Il primo numero di Card Captor Sakura Clear Card, di CLAMP

“Quando tutte le carte saranno riunite, non sarà la fine, ma un inizio…
Sarà l’inizio della fine.”

Ed eccoci qua, pronti a indossare leziosi costumi da battaglia e a lucidare i nostri strumenti magici, per dare ancora una volta la caccia alle carte magiche che, con i loro poteri, combinano pasticci di ogni genere!
Come dite? Le carte di Clow sono già state catturate e trasformate tutte?
È vero, ma c’è sempre un nuovo mazzo in attesa, da qualche parte, soprattutto se le vecchie carte si… scoloriscono, diciamo.

Card Captor Sakura Clear Card 101

Scansione

La storia riprende quasi dal finale di Card Captor Sakura: la protagonista sta per iniziare le scuole medie e, lungo il tragitto, incontra la persona che più di tutte desiderava vedere, di ritorno dai suoi misteriosi doveri all’estero.
La vita scorre tranquilla e perfetta, finalmente, ma proprio quando Sakura riflette sul fatto che non ha più avuto bisogno di ricorrere alla magia, fa uno strano sogno, in cui le sue carte magiche diventano trasparenti e vanno in frantumi, di fronte a una figura misteriosa in abito da mago.
Al risveglio, le carte magiche sono ancora al suo posto, integre… ma totalmente trasparenti.
È l’inizio di una nuova ordalia per Sakura Kinomoto, la giovane maga col potere più grande a questo mondo!

Continua a leggere “Il primo numero di Card Captor Sakura Clear Card, di CLAMP”

Il fumetto di Final Fantasy Lost Stranger, N°1

“Nel mio dizionario mentale di FF, nella mia Ultimania, queste parole non esistono!”
Shogo Sasaki, in Final Fantasy Lost Stranger

C’è poco da dire: anche se la mia passione per la saga di Final Fantasy non è ai livelli di quando scoprii Final Fantasy VII, questa è una serie che continua a piacermi.
Vedendo poi la copertina, che mi ha attirato soprattutto per i colori, la posa del protagonista e i dettagli dei costumi, ho deciso di provare a leggerlo – almeno un secondo numero lo comprerò (ma spero che non si tratti di una serie troppo lunga, non è un fumetto molto economico).

Final Fantasy Lost Stranger 101

Fonte: scansione

Shogo Sasaki è un appassionato di Final Fantasy sin dall’infanzia: ci giocava con sua sorella Yuko, studiandoli a fondo uno per uno, per scoprirne i segreti e compilare la sua Ultimania, una collezione di guide strategiche scritte e illustrate da lui stesso.
Nella sua percezione delle cose, i diversi Final Fantasy sono in qualche modo istruttivi, oltre che emozionanti, e il suo scopo finale è quello di creare un proprio Final Fantasy, capace di ispirare e istruire chi ci giochi, oltre a dare emozioni.
Shogo continua ad amare la serie anche adesso che è adulto ed è entrato a lavorare in Square Enix, come programmatore, ma insoddisfatto della sua situazione attuale, si cruccia per non essere riuscito a entrare nel team di sviluppo del Final Fantasy di turno; è sostenuto dalla sorella Yuko, che ha trovato  anche lei un lavoro in Square Enix, nella divisione vendite.
All’uscita da un ristorante, i due fratelli stanno per essere investiti da un camion fuori controllo; i due si risvegliano in un luogo diverso, un mondo fantastico che sembra ricalcare quello di un Final Fantasy, ma che ha le sue importanti differenze…

Continua a leggere “Il fumetto di Final Fantasy Lost Stranger, N°1”