Un esperimento di traduzione: Jump Up, Super Star!, da Super Mario Odissey

Ed eccoci a un nuovo esperimento di traduzione di un brano tratto da un videogioco.
Oggi ho scelto Jump Up, Super Star! perché… dai, è dannatamente carina! È deliziosa, orecchiabile e vivace, oltre che cantata bene.
Mentre scrivo, non so ancora quanto sia difficile da tradurre: qualcosa che mi dà da pensare l’ho già notata, per lo più perché sono giochi di parole con la Nintendo Switch e un po’ di gergo da videogiochi della serie di Super Mario Bros.. :P
Cosa ne caverò fuori?

Risorse

A questo link, potrete trovare il video del brano. A quest’altro, il suo testo.
Per la traduzione, mi aiuterò con i soliti Google traduttore, Reverso, il Dizionario online Collins e WordReference.

Jump Up, Super Star!

Here we go, off the rails
Don’t you know it’s time to raise our sails?
It’s freedom like you never knew

Don’t need bags, or a pass
Say the word, I’ll be there in a flash
You could say my hat is off to you

Salta, Super Star!

Eccoci qui, fuori dai binari
Non vedi che è tempo di issare le nostre vele?
È una libertà come non l’hai mai conosciuta

Non c’è bisogno di borse, né di un permesso
Di’ quella parola, sarò lì in un lampo
Potresti dire che ti faccio tanto di cappello

Oh, we can zoom
All the way to the moon
From this great wide wacky world
Jump with me, grab coins with me
Oh yeah!

Oh, possiamo sfrecciare
Lungo la strada fin sulla luna
Da questo grandissimo e strambo mondo
Salta con me, afferra monete con me
Oh sì!

Continua a leggere “Un esperimento di traduzione: Jump Up, Super Star!, da Super Mario Odissey”

Un esperimento di traduzione: Aria of the Saint, da Trails of Cold Steel II

È da un po’ che mi frulla per la testa quest’idea: buttare giù una traduzione del testo di una canzone che mi sia piaciuta molto, per mettere alla prova le mie modeste capacità con brani che presentino una sfida, ma che siano anche ragionevolmente brevi.

Come procederò

Prima di tutto, riporterò il link al video (su Youtube o altra piattaforma lecita) del brano scelto, a cui si aggiungerà il link al testo.
Quindi tradurrò il brano, alternando alcuni versi del testo originale alla traduzione che sarò riuscito a produrre.
Infine, scriverò quali parti mi hanno dato più difficoltà e butterò giù qualche considerazione personale non richiesta, in base al criterio del “come mi va di fare”.
Non conoscendo tecniche di traduzione e avendo una conoscenza imperfetta delle lingue straniere (al momento, conosco un po’ l’inglese e molto poco il francese) sono certo che salteranno fuori degli errori: fatemeli notare tutti!
Allo stesso modo, se vi va, ditemi nei commenti se c’è qualche parte che, pur essendo corretta, potrebbe essere tradotta in modo più appropriato, così da aiutarmi a migliorare.

Aria of the Saint, dal videogioco Trails of Cold Steel II

La cantante, nel gioco.
Purtroppo, della cantante reale non sono riuscito a scoprire il nome.
(Fonte: Kiseki Wiki)

Aria of the Saint (in originale, Seijo no Aria) è un arrangiamento di un brano presente anche nel primo Trails of Cold Steel, ma solo in forma strumentale: qui, invece, abbiamo l’aggiunta di una voce femminile molto bella.
Giocando, spesso ho prolungato l’esplorazione di certi dungeon solo per continuare ad ascoltare questo brano! :P
La cantante, nella storia, è una donna “che la sa lunga” sulle forze che agiscono dietro le quinte, perciò il brano assume anche una qualità profetica sulle vicende vissute dai protagonisti.

Per ascoltare la canzone cliccate qui (Youtube). Il video presenta anche il testo, per chi fosse in vena di karaoke.
Il testo che ho biecamente copincollato proviene da questa pagina.
Durante la traduzione, ho usato il traduttore di Google, quello di Reverso e il dizionario inglese online Collins. Quello cartaceo dovrei cercarlo, è perso in casa da qualche parte. :P

Continua a leggere “Un esperimento di traduzione: Aria of the Saint, da Trails of Cold Steel II”