Il secondo non-compleanno della voliera (2017): quest’anno mi sono dato all’ittica!

Fino all’inizio di marzo, non sapevo se e come avrei festeggiato il secondo non-compleanno di questa cupa voliera, ma poi mi è venuta l’idea: avrei scritto la non-recensione di qualcosa che non esiste!
Ok, il fumetto di Teen Titans Go! esiste, ma non all’interno del progetto Rinascita dell’universo DC. Almeno credo…

Teen Titans Go! Rinascita: il “dietro le quinte”

Non sono bravo con gli scherzi, ma spero che sia piaciuto a chi l’ha letto: nei limiti delle mie capacità, ho cercato di curare il più possibile i diversi dettagli

  • ho creato la copertina assemblando varie immagini ad hoc (ma stupidamente non ho segnato gli indirizzi in cui ho trovato i diversi pezzi). È stata una gran fatica, non riesco proprio a capire la logica dei programmi di fotoritocco: un’altra lacuna da colmare ^_^’
    Oh, almeno sembra una mia brutta scansione. O no?
Il risultato è quello che è, ma vabbé!
Ho aggiunto la banda grigia a lato per dare l’idea della copertina curva dello spillato.
  • ho buttato giù i soggetti delle storie che avrei non-recensito, così da parlarne il più possibile come se esistessero davvero. Il che mi fa sospettare che se avessi saputo disegnare, probabilmente avrei fatto almeno uno schizzo delle tavole, aumentando sensibilmente il tempo speso per questa scemenza XD
    (colgo l’occasione per ringraziare l’amica che mi presta i fumetti, che mi ha suggerito delle idee per l’episodio della festa alla bat-caverna: il risultato finale sembra davvero un episodio di Teen Titans Go!)
  • ho inventato i nomi degli autori, storpiandone alcuni più o meno conosciuti nel mondo del fumetto:
    Glenn Garrison è la parodia di Grant Morrison
    Anton April (per richiamare il pesce d’aprile) è la parodia di Guillem March
    The Original Writer si sa già, è Alan Moore. Non l’ho nemmeno inventato io, mi sono limitato a farlo collaborare con il nostro Glenn Garrison Grant Morrison, perché so che nella realtà hanno qualche ruggine e l’idea mi divertiva, perché a volte sono un po’ troll :^P
    Carl Calcutta è Mike Kaluta
    Bob Belthazor è Art Balthazar, col cognome di uno degli arcineamici del trio nel telefilm Streghe (Belthazor, non Balthazar)
    infine, Peter Popples è Paul Pope, geneticamente ibridato con una stra-adorabile razza di pupazzi pucciosi degli anni ’80
Ha una tasca sulla schiena, se ricordo bene, e ci si può infilare per trasformarsi in una palla. Da bambino mi sembrava carino, ora ha qualcosa di inquietante… sarà il colore acido?
(Fonte: Confessioni di un erbivoro)

Non sarebbe stato male, abbinare gli stili di tutti i disegnatori reali con le loro parodie di questo pesce…

Infine, ho attaccato il meme trollface su un pesce fatto male con Krita. Disegnare non è mai stato il mio forte, ma col mouse è tutta un’altra storia (dell’orrore).

Non dormirò la notte, pensando a esso!

Tutte queste scemenze, compresa la stesura del post e la sua impaginazione, più un tot di revisioni, mi sono costate circa dieci ore della mia vita: alla fine, probabilmente mi sono divertito più io a preparare questo pesce d’aprile, che le sventurate sei persone che l’hanno visualizzato o persino letto!
Bon! Il non-compleanno passerà tra meno di mezz’ora (basandomi sull’ora visualizzata mentre scrivo).
Chissà cosa ci porterà il prossimo 1° aprile… :^P