Kavvingrinus: il mio contributo

Era il non troppo lontano gennaio del 2016, quando un trio di blogger si impegnò in una gara: parlo del concorso informale Kavvingrinus, nato dall’unione dei nick dei tre partecipanti Kalosf, Avvocatolo e Ysingrinus.

Secondo le regole della sfida, i tre chiedono agli utentAmici che li seguono di condividere le loro storie di lettori di libri, così da poter decidere chi di loro ha i lettori con le storie più belle.
Il vincitore imporrà una penitenza ai due sconfitti, che potranno accettarla oppure chiudere il proprio blog – e diciamo che spero che quest’ultima cosa resti una boutanade senza seguito…
A ogni modo, ho partecipato anche io, inviando la mia storia di lettore a Ysingrinus nel mio consueto stile fuorviante: ho inserito la mia storia all’interno di un raccontino di fantascienza umoristica, così, tanto per spiazzarli un po’ ^_^ perché se non faccio lo scemo tra amici, non mi diverto! E siccome l’universo mi maltratta un po’, lo faccio in ritardo: quando è stato pubblicato il mio contributo, non disponevo di connessione. :P
Spero sia un po’ carino. Tra l’altro, forse uno dei miei progetti (teoricamente) a breve termine per il blog potrebbe rivedere protagoniste le mega-mantidi, a cui sono già affezionato! Così tante idee sceme, così poco tempo…

Continua a leggere “Kavvingrinus: il mio contributo”

About Conte Gracula

Questo articolo, prima, era una Pagina di WordPress. Poi mi sono accorto che le pagine di WordPress non sono commentabili e ho deciso di farla reincarnare in un articolo. Ma mi raccomando, non approfittatene per insultarmi, lettori ipotetici ;)

Ciance su di me

Salve a tutti :D

Dietro l’inquietante maschera del Conte Gracula, si nasconde un innocuo tizio nella media: mi chiamo Daniele e scrivo dalla Sardegna.
Ho un carattere un po’ alieno (sardo da parte dei genitori, rettiliano da parte della vasca di clonazione) e un senso dell’umorismo discutibile, che mi fa trovare divertenti situazioni considerate scorrette da alcuni – come la critica letteraria e cinematografica acide e che buttano tutto in caciara.
Sarà tutto più chiaro quando preparerò il mio Blogroll…

Sono un appassionato di storie da quando ho memoria di essere vivo. Non importa il mezzo narrativo – anche se preferisco i giochi di ruolo, quando riescono come si deve – ma prediligo le storie di genere fantastico: horror, fantascienza, fantasy e loro sottogeneri. Della cosiddetta “letteratura” (quella studiata a scuola, per intenderci) mi piacciono le opere classificate come “realismo magico”, dato che hanno un tocco di fantastico, e poco altro. Amo anche le storie comiche :)

Mi appassionano anche lo studio della mitologia, delle leggende, del folklore e delle religioni del mondo: non sono un esperto in nessuno di questi argomenti, ma mi piace leggerne.

Non mi piace solo fruire delle storie degli altri: mi piace anche inventare le mie, dilettandomi come scrittore e nutrendo vane speranze che, un domani, si manifesti in me il talento per il disegno senza che io debba esercitarmi.
Cerco anche di diventare un creatore di buoni giochi di ruolo, e questo chiude una panoramica sulle mie passioni.

Sperando che la vostra permanenza nella mia Cupa Voliera sia divertente e interessante, chiuderei qui questa pagina del tipo About me: non sono un argomento di discussione così interessante, tranne che per psichiatri e xenobiologi :P

Hanno aperto le gabbie!

Eccomi qui, con il primo post della Cupa voliera del Conte Gracula:P

Sono nuovo nell’ambiente dei blog – fino a ora, mi sono limitato a importunare il mio prossimo commentare in quelli degli altri – spero di non fare danni.

Questo blog nasce con l’idea di parlare di storie e dei diversi mezzi narrativi con cui possono essere espresse, il tutto entro i limiti delle mie capacità e conoscenze – libri, fumetti, videogiochi, giochi di ruolo, film, animazione, ologrammi sparati dritti dentro il cranio
Come è possibile intuire, parlerò (in modo non troppo serioso) di alcune cose che spesso hanno il dubbio privilegio di diventare, a seconda delle stagioni, il capro espiatorio e la causa di qualche problema della società. E per di più, in modo totalmente immeritato XD
Per essere uno che non ha mai nemmeno provato a fumare, sono davvero un cattivo soggetto!

Qua e là, quando riterrò di disporre di informazioni non scontate, proverò a spiegarle – specialmente quando si tratterà di parole in inglese o acronimi incomprensibili (molto comuni nei videogame e nei giochi di ruolo): quando ero più… niubbo, avere certi brandelli di informazione mi avrebbe fatto comodo, e visto che non so se mi leggerà qualcuno più esperto di me (o anche solo qualcuno) ho deciso di portarmi avanti col lavoro.

Sperando che il tempo trascorso nella mia voliera sia di vostro gradimento, gentili lettori ipotetici, vi do appuntamento al primo articolo di questo blog.
E/o nei commenti, se preferite.
Scegliete pure un trespolo e accomodatevi :D

PS: se trovate un grassetto, piazzateci sopra il cursore, se vi va (ma senza cliccare, o vi sparerà all’inizio della pagina facendovi perdere il segno). Potrebbe comparire una nota – a volte utile, a volte no.