Una virago coreana e pucciosa: Strong Woman Do Bong-Soon

Una mia amica, appassionata di serie TV e film coreani, mi ha fatto conoscere Strong Woman Do Bong-Soon sul canale streaming Viki: è una serie costituita da un divertente mischione di generi – non sempre funzionalissimo – che parla di una ragazza spaventosamente forte, alle prese con mafiosi, rapimenti seriali e amori non corrisposti.
Una serie di buon successo, in Corea del sud, che secondo me potrebbe avere il suo pubblico anche qui in Italia.

Strong Woman Do Bong-Soon 101

Da sinistra: Do Bong-Soon, In Guk-Doo e Ahn Min-Hyuk
(Fonte: T&G Italian Fansub)

Nella famiglia di Do Bong-Soon, tutte le donne ereditano un dono divino: una forza fisica smisurata! Questo potere non è privo di limiti: qualora la forza venisse usata per fare del male a un innocente, verrebbe revocata.
Bong-Soon ha diversi problemi: non sempre riesce a gestire questa sua forza, è disoccupata e per questo tormentata dalla sua vanagloriosa madre – che ha perso la forza in giovinezza, per aver taglieggiato i suoi coetanei – e per finire, prova un amore non ricambiato per un suo amico d’infanzia, il poliziotto dai modi bruschi In Guk-Doo.
La vita di Bong-Soon vedrà una svolta quando la forza della donna sarà scoperta da Ahn Min-Hyuk, il giovane CEO della Ainsoft: l’uomo è bersaglio di molestie telefoniche e minacce da parte di uno sconosciuto, e Bong-Soon potrebbe essere una valida guardia del corpo. La donna accetta, ma a una condizione…

Continua a leggere “Una virago coreana e pucciosa: Strong Woman Do Bong-Soon”

Descendants

Dall’autore di

I petalosi fiori del male

e della non famosa non-recensione in due parti

La leggenda di Arslan

(premio Lagnone 2015 auto-attribuito)
ecco a voi

High School Musical – C’era una volta
(c’era. Adesso rimangono solo i maccosa”!)

Descendants!

“Sapete come dicono: la mela avvelenata non cade mai lontana dall’albero.”
La Regina cattiva, Descendants

descendants
Copertina. Punto!
(Fonte: scansione)

I figli di alcuni cattivi Disney tramano la liberazione dalla prigione e dall’esilio dei loro genitori, ma scopriranno che il Bene™ è più trendy migliore del Male™: questo è l’argomento dichiarato del film, ma la verità è un’altra…
Descendants è High School Musical ricolorato con le fiabe e protagonisti diversi, chiunque abbia visto entrambi, lo noterebbe anche senza sapere che le due opere condividono la stessa mente dietro le quinte, cioè un tale chiamato Kenny Ortega (produttore, regista, varie ed eventuali).
La differenza fondamentale tra i due film per gggiovani è che Descendants, nonostante la possibilità di usare materiale fiabesco – pur nell’edulcorata salsa Disney – riesce a essere peggiore in storia, confezione, canzoncine etc. e la presenza di attori maturi e con discrete doti canore (come Kristin Chenoweth, già Glinda in Wicked, che interpreta Malefica e Kathy Najimy, già suor Maria Patrizia in Sister Act, che ricopre il ruolo della Regina cattiva) non aiuta molto, se fai cantare e ballare soprattutto dei pischelli ancora acerbi…

Descendants 101

Dopo la rottura della maledizione e il matrimonio con Belle, il principe che un tempo era la Bestia rinuncia al viaggio di nozze, per dedicarsi a una luna di miele alternativa: unificare i regni vicini per creare gli Stati Uniti di Auradon (USA… T__T) e imprigionare i cattivi e i loro sgherri nell’Isola degli Sperduti, avvolta in un campo anti-magia che blocca ogni sortilegio.
Anni dopo, il figlio dei due, in occasione della sua incoronazione all’età di sedici anni (già, vogliono fare Re uno che nemmeno ha finito di cambiare la voce! T__T) desidera revocare l’esilio dall’Isola degli Speduti a quattro figli dei cattivi perché in fondo non sono colpevoli di nulla, a parte avere dei coproliti come genitori: nella sua testa, farli integrare nella vita della scuola di lusso che frequenta anche lui dovrebbe dimostrare che non sono Cattivi™.
Ovviamente, i genitori (Malefica, la Regina cattiva, Jafar e Crudelia De Mon) impongono ai figlioli di liberarli dall’Isola dei famosi: rubando la bacchetta della fata Smemorina, dovranno rompere il campo anti-magia, permettendo ai vegliardi di fuggire per conquistare il mondo.
(Inserire risata malvagia qui)
Cosa vincerà? Una vita di “educazione” al Male™ o il potere del Bene™, dell’Amicizia™, dell’Amore™, della Torta di mele™ e dell’Esportazione della democrazia all’estero™?
La domanda è retorica…

Continua a leggere “Descendants”