[Guest post] New Super Mario Bros DS, di Denis

Oggi, Denis chiama l’idraulico e non uno a caso, ma il più importante idraulico italiano mai inventato dai giapponesi: eccoci così a chiacchierare di New Super Mario Bros DS, ennesimo gioco di buon successo dedicato ai due fratelli idraulici, che tra tartarughe rapitrici, piante carnivore, funghetti balordi, poteri e trasformazioni più o meno drastiche cercano di salvare la principessa del regno dei funghi da un insistente spasimante.
Immagini e testi sono offerti da Denis (a parte un paio di mie note, ben segnalate :P ).

Continua a leggere “[Guest post] New Super Mario Bros DS, di Denis”

[Guest post] Come Nintendo perse la Fantasia Finale, di Denis

Con il post di oggi, Denis ci offre una panoramica degli eventi che, ai tempi di Final Fantasy VII, portarono la saga principale dell’allora Squaresoft da una piattaforma Nintendo all’astro nascente della Sony, la prima Playstation.
Come sempre, Denis è anche andato a caccia di immagini per la rete.

Come Nintendo perse la Fantasia Finale

Chiappe cubiche

Nel 1995, prima di sviluppare l’acclamato Final Fantasy VII (originariamente pubblicato su PlayStation nel 1996, poi convertito per PC), Squaresoft stava sperimentando lo sviluppo di un nuovo Final Fantasy in tre dimensioni, per le console di nuova generazione dell’epoca.
Il risultato di questo lavoro è stato una piccola demo giocabile, che mostrava la nuova tecnologia in 3D, intitolata Final Fantasy VI: The Interactive CG Game.
Come risultato di una indiscrezione, pubblicata nel numero di ottobre 1995 della rivista GameFan Magazine, dove si affermava che la demo era stata presa da un gioco di Final Fantasy in arrivo (presumibilmente per Nintendo 64), il gioco divenne noto in modo ufficioso come Final Fantasy 64.
La voce si rivelò completamente infondata nel 1996.

Continua a leggere “[Guest post] Come Nintendo perse la Fantasia Finale, di Denis”

Un esperimento di traduzione: Jump Up, Super Star!, da Super Mario Odissey

Ed eccoci a un nuovo esperimento di traduzione di un brano tratto da un videogioco.
Oggi ho scelto Jump Up, Super Star! perché… dai, è dannatamente carina! È deliziosa, orecchiabile e vivace, oltre che cantata bene.
Mentre scrivo, non so ancora quanto sia difficile da tradurre: qualcosa che mi dà da pensare l’ho già notata, per lo più perché sono giochi di parole con la Nintendo Switch e un po’ di gergo da videogiochi della serie di Super Mario Bros.. :P
Cosa ne caverò fuori?

Risorse

A questo link, potrete trovare il video del brano. A quest’altro, il suo testo.
Per la traduzione, mi aiuterò con i soliti Google traduttore, Reverso, il Dizionario online Collins e WordReference.

Jump Up, Super Star!

Here we go, off the rails
Don’t you know it’s time to raise our sails?
It’s freedom like you never knew

Don’t need bags, or a pass
Say the word, I’ll be there in a flash
You could say my hat is off to you

Salta, Super Star!

Eccoci qui, fuori dai binari
Non vedi che è tempo di issare le nostre vele?
È una libertà come non l’hai mai conosciuta

Non c’è bisogno di borse, né di un permesso
Di’ quella parola, sarò lì in un lampo
Potresti dire che ti faccio tanto di cappello

Oh, we can zoom
All the way to the moon
From this great wide wacky world
Jump with me, grab coins with me
Oh yeah!

Oh, possiamo sfrecciare
Lungo la strada fin sulla luna
Da questo grandissimo e strambo mondo
Salta con me, afferra monete con me
Oh sì!

Continua a leggere “Un esperimento di traduzione: Jump Up, Super Star!, da Super Mario Odissey”