Affilate i paletti, oggi finiamo di parlare di Castlevania: Lords of Shadow, per Playstation 3. Seconda parte: sistema di gioco, extra e conclusione

La scorsa volta, abbiamo parlato della storia e dell’ambientazione del gioco, oltre che dei personaggi. oggi tocca alla parte “dura” del gioco, ovvero il gioco vero e proprio.

Sistema di gioco

Durante l’avventura di Gabriel, ci ritroveremo ad alternare fasi di esplorazione ambientale a combattimenti ed enigmi.

Esplorazione

Il gioco è diviso in capitoli, a loro volta suddivisi in diversi livelli, tutti riesplorabili in libertà (per gli amici, backtracking) – compresi quelli che prevedono combattimenti coi nemici più potenti.
Talvolta, Gabriel dovrà cercare di superare degli ostacoli per proseguire nell’avventura o raggiungere dei potenziamenti nascosti (questi ultimi potrebbero essere raggiungibili solo dopo l’acquisizione di qualche abilità speciale, come la capacità di sfondare pareti fragili o quella di compiere un doppio salto – cioè un secondo salto a mezz’aria).
Qua e là, il protagonista dovrà darsi alle acrobazie: arrampicate sui cornicioni degne di Lara Croft, per esempio… ma la croce da battaglia, oltre che come arma, è anche utilizzabile come un rampino.

Enigmi

In certi livelli, sarà necessario risolvere degli indovinelli, per proseguire nella storia: solitamente, avremo a disposizione un indizio di qualche tipo e, rinunciando alla ricompensa in esperienza per lo scioglimento dell’arcano, otterremo l’intera soluzione, che poi dovremo solo mettere in atto.
Gli enigmi sono per lo più semplici da risolvere, con una struttura matematica abbastanza abbordabile, ma uno richiederà una certa precisione nella gestione della leva del joypad, e del tempo…

Continua a leggere “Affilate i paletti, oggi finiamo di parlare di Castlevania: Lords of Shadow, per Playstation 3. Seconda parte: sistema di gioco, extra e conclusione”

Annunci

Lucidate la frusta, affrontiamo Castlevania: Lords of Shadow, per Playstation 3. Prima parte: storia e ambientazione

Castlevania ha sempre generato qualche perplessità, in molti fan, durante i suoi rari flirt con le tre dimensioni – mi chiedo se sia dovuto alla tendenza conservatrice del fandom di… qualsiasi cosa, perché io, Castlevania per Playstation 2, li ho trovati discreti.
Non eccelsi ma piacevoli.
Come va, allora, con il reboot Lords of Shadow?
Benino, ma non benissimo: il gioco è realizzato con una buona cura, è fluido e dinamico, ma per me, poco ispirato nella costruzione di certi livelli e in altri particolari.
Ma non mettiamo la carrozza di Dracula davanti ai lupi mannari e procediamo con ordine.

Castlevania: Lords of Shadow 101

Scansione

Anno mille e dintorni, il mondo è sconvolto dall’avanzata delle tenebre: intere regioni dell’Europa sono preda della morsa di esseri soprannaturali e maligni, quali lupi mannari, vampiri e creature goblinoidi di varia natura.
La causa è una, in particolare : una misteriosa potenza ha operato un incantesimo che ha isolato il mondo terreno dal Regno dei Cieli, allontanando l’influenza di Dio e permettendo a creature violente e maligne di prosperare.
L’ultimo bastione a difesa dell’umanità è la Confraternita della Luce, un ordine di paladini esperti nel combattimento armato e nell’uso della magia; numerosi confratelli hanno sacrificato la loro vita, intrufolandosi nei territori dominati dai mostri nel tentativo di arginare l’avanzata del Male, ma ottenendo risultati di poco conto.
Fino a oggi.
Un giovane confratello dotato di grande talento, Gabriel Belmont, ha visto morire sua moglie Marie per opera dei mostri e ha deciso di chiudere i conti con le tenebre, una volta per tutte.
Armato di un’antica reliquia – la croce da battaglia, trasformata dall’alchimista Gandolfi in una letale frusta – forte della magia della luce e di quella delle tenebre, Gabriel è pronto a ridurre in pezzi i mostri che piagano il mondo.
Ma prima, dovrà scoprire alcune scomode, atroci verità…

Continua a leggere “Lucidate la frusta, affrontiamo Castlevania: Lords of Shadow, per Playstation 3. Prima parte: storia e ambientazione”

Final Fantasy XIII-2, per Playstation 3

Due gracchiate su Final Fantasy XIII me le sono già fatte, perciò è venuto il tempo di passare al suo seguito, Final Fantasy XIII-2.

Final Fantasy XIII-2 101

Scansione

Sono passati tre anni, dalla conclusione della precedente avventura di Lightning e soci, eppure proprio Lightning, il personaggio simbolo di questo capitolo di Final Fantasy, è la grande assente: dopo aver conquistato la vittoria contro i Fal’Cie (le “divinità” che abitano i due mondi di Cocoon e Pulse) Serah si è miracolosamente liberata dal suo sonno di cristallo, e ha ricevuto la benedizione della sorella Lightning per il matrimonio con Snow,
Eppure, nessuno ricorda che l’audace Lightning si sia salvata dal suo destino di L’Cie (i campioni dei Fal’Cie) eccetto Serah, che la notte fa strani sogni su sua sorella: la donna è l’unica persona viva in una città ciclopica e sconosciuta, ed è impegnata in una battaglia epica contro un uomo dotato di poteri formidabili.
Le nebbie inizieranno a venir dissipate dall’arrivo in città di Noel Kreiss: il ragazzo sostiene di esser nato 700 anni dopo e di essere giunto dal Valhalla, un luogo al di fuori del tempo in cui Lightning sta combattendo, ha combattuto o combatterà una battaglia per la salvezza del futuro. Qualcuno sta pasticciando con la coerenza della storia e va fermato!
Ad aiutare i due c’è il moguri Mog, inviato da Lightning a Serah come “portafortuna”.

Continua a leggere “Final Fantasy XIII-2, per Playstation 3”