Geek League presenta: Narrazioni contagiose. Il “virus lupo” di King of Eden

A circa un secolo di distanza dall’influenza spagnola, che ha falciato alcuni milioni di vite in tutto il mondo, ci ritroviamo oggi in ostaggio – chi più, chi meno – di un’altra influenza, per adesso meno pericolosa (pur presentando le sue vittime) ma capace di tirare fuori il peggio della gente.
Di persone che parlano a sproposito della variante di Coronavirus, che riesce a rendere amuchina e mascherine più preziose di un chilo d’oro, ce ne sono già tante (e farebbero meglio a stare in silenzio): noi della Geek League abbiamo pensato, invece, di parlare di contagi che non fanno paura… per il semplice motivo che non esistono al di fuori delle storie per cui sono stati creati!

Ne parleremo come se fossero dei veri virus, batteri, parassiti o altri malanni, anche se esistono solo in fumetti, film etc.

Io parlerò del virus lupo presente in King of Eden, manhwa edito in Italia dalla Star Comics e che vedrà la sua conclusione questo mese, dopo che io avrà pubblicato questo post.
È come dire che mi manca la discussione della tesi! :P
Da questo momento, smetterò i panni del Plot Tyrant zuzzurellone in cambio del camice da scienziologo pazzo, ma che si crede serio: l’esimio dottor Mantis. Così, già che ci siamo, riprenderò pure il mio giochino sulle mantidi giganti che mi fanno i guest post dal futuro. :P

Prestigiosa pubblicazione ideata da Il Moro
(Immagine originale: qui)

Continua a leggere “Geek League presenta: Narrazioni contagiose. Il “virus lupo” di King of Eden”

Lightning Returns: Final Fantasy XIII. Due gracchiate in libertà. Prima parte

Dopo tanti mesi, ho finalmente concluso – nei limiti del possibile – la Fabula Nova Crystallis. Certo, con l’ingresso in casa di una fiammante e compatta Playstation 4, in futuro potrò giocare anche Final Fantasy Type – 0, ma per ora siamo qui, a vedere la fine delle avventure di Lightning e dei suoi amici.

Premessa: ho deciso di giocare il gioco in inglese – così mi alleno un po’ a capire il parlato, pertanto farò uso dei termini di gioco in inglese, salvo distrazioni. :P

Lightning Returns: Final Fantasy XIII 101

Scansione

Sono passati 500 anni, dal viaggio attraverso le epoche di Sera e Noel: il tempo si è fermato, impedendo alle persone di crescere e invecchiare, ma anche di avere nuovi figli.
In questo scenario, Lightning si risveglia dal suo secolare sonno di cristallo, venendo arruolata per un compito vitale da un’entità quasi onnipotente: Bhunivelze, il creatore di mondi. In cambio dei propri sforzi, Lightning potrà riabbracciare sua sorella Sera.
In suo nome, Lightning dovrà assumere il ruolo di Savior (Salvatrice) e portare pace nei cuori di coloro che sono ancora in vita, così da permettere alle loro anime di giungere nel nuovo mondo, che il dio sta finendo di creare. Dovrà fare del suo meglio entro tredici giorni, perché allo scadere del tempo, il mondo attuale verrà fagocitato dal Caos e distrutto.
A complicare le cose, Lightning si ritroverà ad avere a che fare con l’ambigua Lumina, una ragazzina dotata di misteriosi poteri e con una certa passione per giocare brutti tiri, e il cui aspetto potrebbe essere quello di una giovane Sera.

Continua a leggere “Lightning Returns: Final Fantasy XIII. Due gracchiate in libertà. Prima parte”

Final Fantasy XIII, per Playstation 3. Prima parte: ambientazione, storia e due ciance sul livello tecnico

Dopo tanti anni, sono riuscito ad affrontare Final Fantasy XIII: criticato negativamente per certi passi falsi, questo capitolo della serie sperimenta una strada piuttosto diversa dal solito, pur pescando da elementi mitologici della serie noti agli appassionati.
Al grido di “dopo Zestiria, non ci casco più“, ho deciso di dividere questa non-recensione in due parti, dato che le parole si accumulavano e non ho trovato il modo di essere più sintetico, senza sacrificare gli argomenti di cui volevo parlare! :P

Final Fantasy XIII 101

Scansione della copertina

Nella città di Bodhum scoppia il finimondo, quando il Sanctum ne proclama l’epurazione: la città ospita un impuro portatore di sventura, un Fal’Cie – una sorta di divinità biomeccanica – del mondo di Pulse. C’è inoltre il pericolo che il Fal’Cie  possa aver eletto uno o più L’Cie, campioni umani capaci di utilizzare la magia e invocare gli Esper, esseri dotati di poteri sovrumani.
I timori del Sanctum non sono infondati: una ragazza, Serah, è stata scelta da Anima, Fal’Cie di Pulse.
Lighting e Snow, rispettivamente la sorella e il fidanzato di Serah, sfidano il pericolo dell’epurazione per trovarla, ciascuno per conto proprio. Il corso degli eventi porterà i due, assieme ad altre persone, a venire trasformati in L’Cie e a doversi fare carico di una controversa missione…

Continua a leggere “Final Fantasy XIII, per Playstation 3. Prima parte: ambientazione, storia e due ciance sul livello tecnico”