Metamorphosis, di Giacomo Bevilacqua

Narciso: Si è addormentato in piedi…
Polifemo: Così sembrerebbe.
Narciso: Mi son fatto sconfiggere da un cretino!
Polifemo: Tranquillo! Se si parla di cretini rimarrai sempre tu il nostro campione!”
Narciso e Polifemo, Metamorphosis

Giacomo Bevilacqua è noto per il suo fumetto A Panda piace, ma le gag non sono l’unica freccia al suo arco: è anche autore dell’interessante Metamorphosis, che vede una giovane autrice schizzata alle prese con un serial killer, e coi personaggi della mitologia greca incarnati in una forma… interessante.
La presenza di un serial killer non deve, però, far pensare a un vero e proprio thriller: l’indagine e la tensione non sono il fulcro di questa storia, in larga misura concentrata sulla sua protagonista Luna, sulla sua psicologia insolita e sul tema del cambiamento.

Metamorphosis 101

metamorphosis 1 cover
Luna, nella copertina del primo numero
(Fonte: scansione)

Luna Mondschein è una giovane scrittrice, che inizia ora a crearsi uno zoccolo duro di fan grazie ai racconti del suo blog e al suo primo libro fantasy. Ma Luna è anche una persona con dei problemi psicologici: nella sua mente vivono gli ego del fratello e della madre, morti in modo violento e incarnanti, rispettivamente, Narciso e Arachne della mitologia greca. Insieme a loro, vive il buffo mostriciattolo Peoh, che sembra in grado di varcare la soglia tra la realtà materiale e i sogni di Luna.
Lungi dall’essere la manifestazione di personalità alternative, Narciso e Arachne hanno a cuore la salute mentale di Luna e cercano di aiutarla a non impazzire: soprattutto quando giungono nei suoi sogni, una dopo l’altra, alcune persone legate al mondo della veglia, anche loro in forma mitologica.
Qualcuno sta uccidendo delle persone legate a Luna, ne sta cambiando l’identità e li sta trasformando in abitanti del suo mondo onirico.
Quanta pressione potrà ancora reggere, Luna? Perché qualcuno prende di mira i suoi parenti e amici?
E cosa hanno a che fare con lei, le Metamorfosi di Ovidio?

Continua a leggere “Metamorphosis, di Giacomo Bevilacqua”