Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il Ladro di Fulmini, di Rick Riordan

“Okay, forse gli dei avevano cose importanti da fare. Ma non potevano chiamare di tanto in tanto, o magari tuonare o roba del genere? Dioniso faceva apparire la Diet Coke dal nulla. Perché mio padre, chiunque fosse, non faceva apparire un telefono?”
Percy Jackson, in Il Ladro di Fulmini

Sono stati mesi cupi, questi, in cui non ho avuto voglia di leggere nemmeno un libro – e, spoiler, non l’ho fatto!
Così, per cercare di recuperare il ritmo, ho deciso di rileggere qualcosa di semplice e divertente: i cinque libri della saga di Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo. Vivaci, freschi, young adult, a tema mitologico e, imho, scritti bene.

Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il ladro di fulmini 101

Scansione

Perseus “Percy” Jackson è un dodicenne problematico: soffre di un pesante deficit di attenzione, è dislessico, non ha un padre, non ha amici (tranne un ragazzo handicappato, Grover) e il suo rendimento scolastico fa schifo. La scuola è un grosso problema nella sua vita: ne ha girate tante, coinvolto costantemente in qualche casino che l’ha fatto espellere al volo.
Anche a casa non va tutto bene: ha una madre amorevole, ma anche un patrigno pigro, avido e stupido di nome Gabe, soprannominato “Il Puzzone” per una sua evidente qualità.
Presto, Percy scoprirà per quale motivo sia sempre così fuori posto, trovando la risposta alle sue domande nel mondo del mito greco, e lo farà giusto in tempo per finire in un guaio di proporzioni cosmiche, che potrebbe portare l’intera civiltà occidentale sull’orlo del baratro!

Continua a leggere “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il Ladro di Fulmini, di Rick Riordan”

La Biblioteca delle anime, di Ransom Riggs: si chiude il ciclo dedicato ai bambini speciali

“Nel corso della nostra vita, individuiamo molto presto i talenti di cui disponiamo e ci concentriamo su quelli a scapito degli altri. Non è che non esistano altre possibilità; è che non le coltiviamo.”
Mother Dust, in La Biblioteca delle anime

Eccoci al terzo libro dedicato ai bambini Speciali di miss Peregrine: qui si conclude il nostro viaggio nel mondo di Ransom Riggs, fatto di persone con poteri insoliti e fotografie d’epoca bizzarre.
Ne è valsa la pena? Per me sì, ma non posso negare di aver notato dei cali di qualità, nel corso della saga…

La Biblioteca delle anime 101

la-biblioteca-delle-anime-ransom-riggs
Fonte: scansione

La storia si apre dove si è chiuso il libro precedente: gli Spettri hanno in mano quasi tutti i bambini e ragazzi di miss Peregrine, con l’eccezione di Jacob ed Emma che, accompagnati da Addison (un cane parlante e petulante) riescono a sfuggire alla cattura grazie alle capacità del protagonista.
Un lungo inseguimento nella metropolitana di Londra, nel presente, porta il gruppo a un anello temporale molto particolare: il decadente Devil’s Acre, un anello vittoriano dove ogni genere di traffico è permesso e in cui i nostri protagonisti avranno modo di conoscere il lato più oscuro del mondo Speciale.
In quel luogo, per l’ultima volta, una leggenda mostrerà di avere più solidità del previsto: in un Racconto degli Speciali, censurato tempo prima dal Concilio delle ymbrine, è raccontata la storia di Abaton, la Biblioteca delle anime… e proprio questo racconto rivelerà le oscure mire degli Spettri.

Continua a leggere “La Biblioteca delle anime, di Ransom Riggs: si chiude il ciclo dedicato ai bambini speciali”

Hollow City, di Ransom Riggs

“Un tempo gli Speciali erano dei in terra! Giganti, re… i degni sovrani del mondo! Ma nel corso dei millenni abbiamo subito un terribile declino. Ci siamo mescolati con i Normali fino a diluire all’inverosimile la purezza del nostro sangue Speciale. E adesso guardate quanto siamo caduti in basso!”
Caul, in Hollow City

Eccoci qui, nel mezzo della trilogia young adult di Ransom Riggs dedicata ai suoi bambini Speciali: Hollow City si ricollega alla storia dove si è interrotta nel libro precedente, con i suoi numerosi protagonisti che decidono di affrontare un viaggio pericoloso.
Cosa attenderà questi giovani prodigi?

Hollow City Il ritorno dei bambini Speciali di miss Peregrine 101

hollow-city-cover
La copertina, dal sito dell’editore a causa di problemi con lo scanner

Miss Peregrine è nei guai: non riesce più a tornare alla sua forma umana, a causa dello shock subito alla fine del libro precedente. I suoi bambini Speciali hanno poco tempo per aiutarla, poiché nel giro di qualche giorno, la sua natura animale prenderà il sopravvento sulla sua razionalità per sempre.
I bambini hanno bisogno dell’aiuto di un’altra ymbrine che possa aiutare la loro direttrice, ma sembra che i Vacui e gli Spettri siano riuscite a rapirle quasi tutte: se saranno fortunati, potranno trovarne al massimo un’altra ancora libera. Perciò dovranno affrontare un lungo e pericoloso viaggio, col solo aiuto delle loro strabilianti capacità…

Continua a leggere “Hollow City, di Ransom Riggs”