Fate Accelerato, edizione italiana

Atroce scansione made in voliera!

Basta rimandare: oggi, finalmente, ci si fa due chiacchiere su un gioco di ruolo, Fate Edizione Accelerata (l’acronimo è FEA… meno male che non siamo spagnoli)!
Fate è un gioco che ha avuto diverse incarnazioni, nelle quali il suo regolamento si è sempre più snellito, pur mantenendo le proprie caratteristiche di “generico”: è adatto a supportare molti tipi di storie e ambientazioni, ma parte dal presupposto che i PG (personaggi giocanti, cioè i personaggi dei giocatori) siano sempre personaggi attivi, dinamici e competenti, in costante evoluzione e motivati a fare grandi cose.
Per questo motivo, Fate punta a supportare storie dal tono eroico o addirittura epico, e Fate accelerato non fa eccezione.

La scheda

Titolo originale: Fate Accelerated Edition
Autori: Clark Valentine, Leonard Balsera, Fred Hicks, Mike Olson, Amanda Valentine
Traduzione: Valentina Vandelli, Sebastiano Soprana
Illustrazioni – edizione italiana: Claudio Casini
Master: sì (detto Game Master o GM)
Editore originale: Evil Hat Production (2013)
Edizione italiana: Dreamlord Press (2014)
Prezzo: 10 €

Panoramica di Fate Accelerato

Per cominciare, Fate Accelerato è una versione ridotta all’osso di Fate Sistema Base, ma non è una quickstart o una demo, è un gioco fatto apposta per permettere, alla bisogna, di giocare senza dover per forza  preparare ambientazioni complesse.
Non è un gioco a “preparazione zero”, sebbene ci si avvicini: le sue regole sono semplici, presentate in un manuale tascabile di 48 pagine, e ogni capitolo presenta un sunto detto “versione da 30 secondi”. In appendice, due pagine di schemi utili per condurre il gioco, con regole riassunte sui dadi e le azioni, il combattimento etc.
Come Fate Sistema Base, anche Fate Accelerato è espandibile a piacere: il Sistema Base presenta già delle opzioni utili e l’accessorio Strumenti di Sistema (prossimamente sulla voliera) può ispirare ulteriori modifiche e ampliamenti, per chi ne sentisse la necessità.
Usato così com’è, Fate Accelerato permette di gestire storie avventurose, con personaggi che possano vivere uno o più archi di trasformazione – come desiderato dai loro giocatori – oltre che permettere l’adattamento al volo, pur con compromessi, di molti generi di ambientazione e da diversi mezzi: cartoni animati, film, videogame, romanzi, fumetti, altri giochi di ruolo…

PG: personaggi giocanti

I PG più importanti, così come i PNG (personaggi non giocanti, mossi dal Game Master) sono costituiti da cinque elementi: gli Aspetti, gli Approcci, i Talenti, lo Stress e le Conseguenze, a cui si aggiunge una risorsa da spendere e guadagnare, cioè i punti Fato.

Gli Aspetti
Gli Aspetti sono i temi e le caratteristiche attorno a cui è costruito un personaggio: possono essere qualità fisiche, come Forte come un toro, o caratteriali, come È impossibile farmi cambiare idea, ma anche archetipi professionali o equiparabili, tipo Poliziotto sul libro paga di don Malacroce, oggetti particolari tipo La pistola spara-buchi neri che ho inventato io, eventi del passato come Unico sopravvissuto al killer di Pentecoste… le possibilità sono tante, tutto ciò che possa essere importante per definire un personaggio, può essere un suo Aspetto.
In Fate Accelerato, gli Aspetti suggeriscono le qualità possedute e le abilità conosciute dal personaggio: se hai un Aspetto legato alla magia, saprai lanciare incantesimi, mentre un Aspetto legato al mondo del crimine può essere utile per sostenere che il proprio PG conosca il mondo della malavita e sia in grado di svolgere certi “lavori”.
Inoltre, gli Aspetti dei personaggi modificano il mondo: un Aspetto come Comandante della nave volante “Catastrofe” suggerisce che nel mondo esistano le navi volanti.
Infine, gli Aspetti possono essere Invocati per ottenere vantaggi, o Tentati per complicare la vita dei personaggi, grazie al sistema dei punti Fato: perciò, ciascun Aspetto deve essere strutturato come un’arma a doppio taglio, per fornire anche un’opportunità all’insorgere di problemi interessanti.

Gli Approcci
Mentre Fate Sistema Base possiede un sistema di abilità più o meno specializzate – come Contatti, Guidare etc. – Fate Accelerato prevede una base di sei Approcci: Appariscente, Attento, Elusivo, Energico, Ingegnoso e Rapido.
Gli Approcci non descrivono cosa il personaggio sappia fare, ma come faccia qualsiasi cosa: si può usare uno potere in modo Appariscente, ma si può anche guidare in quel modo, attirando l’attenzione di tutti i presenti; ci si può concentrare su un problema per risolverlo in modo Attento e si può ascoltare allo stesso modo la testimonianza di qualcuno in tribunale; e così via.
Come norma, qualunque prodezza può essere compiuta seguendo qualsiasi Approccio, a meno che un membro del gruppo – un altro giocatore  o il GM – trovi la cosa un po’ forzata: sono le circostanze, a determinare se un Approccio possa o meno essere usato per fare qualcosa.

I Talenti
I Talenti (nell’edizione inglese, Stunt) sono qualità o capacità extra che danno una marcia in più al personaggio, conferendogli un bonus di +2 al tiro nel fare certe cose in circostanze particolari, o permettendogli di fare qualcosa in un modo che violi le regole (per esempio, ottenere un successo in qualcosa senza lanciare i dadi) ma solo una volta per partita.
Un personaggio appena creato possiede tre Talenti e ne può ottenere altri sacrificando un punto di Recupero.

Lo Stress e le Conseguenze
Queste due caratteristiche entrano in gioco durante i conflitti: combattimenti fisici, dibattiti verbali, manipolazioni psicologiche etc. possono comportare che un personaggio subisca degli attacchi – tangibili come un colpo di spada o metaforici come un’arguta frecciatina.
Chi non riesce a difendersi da un attacco in modo efficace, acquisisce Stress: si barra una casella e via. Quando lo Stress non può essere assorbito – perché l’attacco è stato davvero efficace, oppure perché non si hanno più caselle a disposizione – si subiscono le Conseguenze: una Conseguenza è un Aspetto negativo, l’equivalente di una ferita pesante, di un’umiliazione o in generale, dell’esito di un attacco andato a segno. Se Stress e Conseguenze non sono disponibili, si è messi KO: si sviene, si muore, si scappa via umiliati… dipende dal conflitto!

I punti Fato (e il Recupero)
I punti Fato sono “gettoni” che giocatori e Game Master possono spendere per avvantaggiarsi nelle loro azioni, Invocando un Aspetto rilevante in quel momento per ottenere un vantaggio: se sto cercando un libro su uno scaffale, avere l’Aspetto Sono un topo di biblioteca può essere utile, no?
Il giocatore tira i dadi: se l’esito non è di suo gusto, dichiara un Aspetto adatto, spende un punto Fato e sceglie se tirare di nuovo i dadi, oppure aggiungere +2 al totale! Ci sarebbe altro da dire in merito, ma lo scopo di questa non-recensione non è quello di riportare l’intero manuale… :^P

I punti Fato possono essere spesi anche per Tentare un Aspetto, tirandone in ballo il lato negativo per creare complicazioni affini all’Aspetto stesso: si può suggerire che il Topo di biblioteca di prima spenda tutti i suoi soldi per comprare un libro raro, per esempio…
Se chi subisce la Tentazione accetta, essa si realizza e il giocatore ottiene il punto Fato usato per Tentarlo, altrimenti può rifiutare, ma deve dare uno dei propri preziosi punti Fato a chi ha proposto la Tentazione!
Infine, un giocatore può tentare il proprio stesso personaggio per ottenere un punto Fato…

E il Recupero? Semplice: all’inizio di una partita, se si ha un numero di punti Fato inferiore al proprio Recupero, questo determina con quanti punti Fato si inizi la partita.
Il Recupero può aumentare nel corso del gioco, raggiungendo uno dei cosiddetti Traguardi maggiori, ma può anche ridursi: il giocatore può rinunciare a un punto di Recupero per comprare un nuovo Talento.

I dadi Fate e le azioni

Fate Accelerato richiede quattro dadi a sei facce speciali, un tempo chiamati Fudge dice (perché utilizzati in un gioco di ruolo chiamato Fudge): questi dadi mostrano un + su due facce, un – su altre due facce e nessun simbolo sulle restanti.

Sacchetto protettivo contro i Grandi Antichi non incluso nel prezzo!

Oggi è possibile trovare a basso prezzo un set composto da quattro dadi Fate a un prezzo abbastanza basso, dai 5 € in su – ma tanti anni fa, ho visto prezzi che voi umani non potreste nemmeno immaginare… in alternativa, ci si può accordare per usare quattro normalissimi dadi a sei facce, immagino di non dover spiegare come.
Esistono quattro possibili risultati per ogni azione

  • Fallimento, se si ottiene un risultato inferiore alla difficoltà dichiarata (scelta dal Game Master)
  • Pareggio, se difficoltà e risultato dell’azione si eguagliano
  • Successo, ottenendo almeno un punto in più rispetto alla difficoltà
  • Successo con stile, ottenendo almeno tre punti in più rispetto alla difficoltà

Come determinare il risultato dell’azione? Si lanciano i dadi

  • ogni + vale +1
  • ogni – vale -1
  • le facce vuote valgono 0

Quindi, si aggiunge tutto ciò che va aggiunto (Talenti, Invocazioni di Aspetti) e il totale è il risultato dell’azione.

Quattro tipi di azione
Quando si tirano i dadi e si descrive la propria azione, il risultato dipende da come si andrà a tradurre le proprie prodezze secondo le regole di Fate Accelerato: che si dia un pugno a un PNG, si cerchi di sfuggire a un branco di lupi o si usi uno strano potere, molte azioni richiedono che il giocatore abbia chiaro il proprio scopo e che scelga l’azione giusta tra

  • Creare un vantaggio, per appioppare un nuovo Aspetto a qualcuno o qualcosa, oppure per scoprire un Aspetto nascosto
  • Superare un ostacolo, per aggirare o annullare un’opposizione passiva – ciò che non ha una propria scheda del personaggio
  • Attaccare, per danneggiare qualcuno o qualcosa
  • Difendere, per impedire una delle altre azioni o ridurne l’impatto

Traguardi

I Traguardi sono momenti della storia che vengono raggiunti in momenti precisi (fine di una partita, fine di uno scenario, fine di un arco narrativo) e che permettono di far crescere il personaggio, sia in potenza – più punti per gli approcci e Recupero aumentato – che in maturità, riscrivendone Aspetti e Talenti per riflettere i suoi cambiamenti durante la storia.

Concludendo

Si potrebbero dire tante altre cose, sul gioco di ruolo Fate Accelerato, ma ho gracchiato anche troppo: è una versione più semplice e immediata di Fate Sistema Base, con cui condivide abbastanza meccaniche da permettere di importare elementi dall’uno all’altro.
L’essenza di Fate Accelerato consiste nel fornire un supporto per giocare, anche con pochissima preparazione, delle storie avventurose con protagonisti personaggi eroici e competenti, alle prese con sfide alla loro altezza e propensi al cambiamento.
Per la mia esperienza – meno di quanto avrei voluto, ahimè – funziona piuttosto bene e non richiede uno studio esaustivo delle regole, che sono piuttosto stringate, ma trae giovamento dalla presenza di giocatori propositivi e di un Game Master che riesca a dosare le difficoltà al meglio, dando alla storia un ritmo che non sia fatto di difficoltà tutte uguali.

Link

L’edizione italiana del gioco in PDF, acquistabile con la formula “decidi il prezzo”. Nella stessa pagina, è possibile acquistare i dadi Fate, un set da quattro dadi per 5 €

L’edizione originale del gioco, in una cartella compressa che contiene PDF, ePub e Kindle. L’EPub è formattato con comodissimi collegamenti ipertestuali. Alla stessa pagina, è possibile trovare anche Fate Core e tante risorse gratuite per espandere il gioco

37 pensieri su “Fate Accelerato, edizione italiana

    1. Certo che come sfide, Lei Conte, comincia con i pezzi piccoli. Possano i dadi difenderLa, ma non credo che nella Chiamata di Colui che giace nel Profondo vi siano molto chances anche tirando tre volte tre sei di fila

    2. Poco: con gli amici si tende a quelli classici, con campagne lunghe uno o due anni. Ne ho molti da provare, di quelli narrativi, infatti ho pensato di riservare i più brevi ai giorni in cui manca qualche giocatore :)

    3. Psicodramma non ne ho mai fatti… riguardo alla creazione di plot in modo narrativo alternato, cosa intendi? Sono certo di non averne mai fatto, ma potrei conoscere a grandi linee qualcosa… solo che non ne sono certo e sono curioso ;)

    4. Praticamente si concorda un contesto di luogo, periodo storico, argomento. Poi a turno si scrive un parte del racconto gestendo in particolare il proprio personaggio o i propri e si lascia evolvere la cosa. Se vuole possiamo fare una prova per email

    5. Tra qualche tempo, si può fare, ora sono in un periodo un po’ pieno, ma mi incuriosisce. Ci sono alcuni giochi di ruolo che usano procedure simili – ma non identiche.
      Manco a farlo apposta, uno è… Lovecraftesque! :P

    1. Hai ragione da vendere! ;)
      C’è un botto di roba legata al Fate di cui potrei parlare, ma non ho ancora fatto una prova su strada degli accessori o del sistema base :P

  1. rikynova83

    Ti ho chiesto chiarimenti in pvt perché sono totalmente ignorante della materia :P. Comunque la cosa dello stress e conseguenze mi piace un casino XD.

  2. Fammi capire, io sono del tutto ignorante su questo tipo di giochi… sembra un libro game ma si gioca in gruppo come i giochi di ruolo da tavolo ma non ha il tabellone come i GDRDT ma ha il master come i GDRDT ma… mi sono perso 😝
    No, scherzo, leggendo quasi tutti i 15787 caratteri un’idea me la sono fatta ma per ora preferisco i giochi classici da tavolo, mi ci sono riavvicinato da solo un annetto, per quelli di ruolo ci sarà tempo (anche se vorrei ripartire con quelli col tabellone che non c’ho voglia di guardarmi in faccia coi compagni di gioco 😄

    1. Dai, è un gioco di ruolo da tavolo relativamente classico ;) solo che inventi tu le cose che sa fare il tuo personaggio, col consenso di tutti ^^
      Se non erro, avevi in programma di provare d&d con degli amici: non è troppo diverso, hai un personaggio, lo “reciti” e ne gestisci le azioni, dicendo cosa fai… la differenza principale è che d&d ambisce a un certo grado di simulazione della realtà (di solito, ha regole per i danni da caduta, per affogare, per gli ambienti ostili etc.) mentre Fate accelerato gestisce le cose in modo un po’ più astratto.

    2. In realtà, ogni giocatore o potenziale tale è un caso a sé… purché ci si diverta, ogni regolamento va bene ;) ciascuno funziona meglio per certe storie e ambientazioni anziché per altre.

  3. Conte, ti scrivo qua perché mi pare tematicamente più corretto. Mi consigli un GDR very light per giocare il suocero e la fammigghia ad un GDR? Ambientazione fantasy possibilmente ma facilmente “adattabile” al medioevo nipponico. Vorrei davvero spiegargli due regole in croce e fargli fare più un opera di interpretazione.
    Danke!

    1. On Mighty Thews ha delle regole ultrastringate, è fatto per le storie in stile sword & sorcery (virarlo sul nipponico si fa a sforzo zero).
      In italiano costa 20 €.

      Altrimenti, un altro con poche regole, adatto ad altre ambientazioni e per di più gratuito, c’è Archipelago III, un gioco nord europeo. Se non erro non ha un master e si dovrebbe trovare tradotto pure in italiano.

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.