Il primo numero di Card Captor Sakura Clear Card, di CLAMP

“Quando tutte le carte saranno riunite, non sarà la fine, ma un inizio…
Sarà l’inizio della fine.”

Ed eccoci qua, pronti a indossare leziosi costumi da battaglia e a lucidare i nostri strumenti magici, per dare ancora una volta la caccia alle carte magiche che, con i loro poteri, combinano pasticci di ogni genere!
Come dite? Le carte di Clow sono già state catturate e trasformate tutte?
È vero, ma c’è sempre un nuovo mazzo in attesa, da qualche parte, soprattutto se le vecchie carte si… scoloriscono, diciamo.

Card Captor Sakura Clear Card 101

Scansione

La storia riprende quasi dal finale di Card Captor Sakura: la protagonista sta per iniziare le scuole medie e, lungo il tragitto, incontra la persona che più di tutte desiderava vedere, di ritorno dai suoi misteriosi doveri all’estero.
La vita scorre tranquilla e perfetta, finalmente, ma proprio quando Sakura riflette sul fatto che non ha più avuto bisogno di ricorrere alla magia, fa uno strano sogno, in cui le sue carte magiche diventano trasparenti e vanno in frantumi, di fronte a una figura misteriosa in abito da mago.
Al risveglio, le carte magiche sono ancora al suo posto, integre… ma totalmente trasparenti.
È l’inizio di una nuova ordalia per Sakura Kinomoto, la giovane maga col potere più grande a questo mondo!

Continua a leggere “Il primo numero di Card Captor Sakura Clear Card, di CLAMP”

Annunci

Pesca un’altra carta, Gracula: Card Captor Sakura, il fondamento del multiverso delle Clamp

Perché parlare adesso di Card Captor Sakura?
Prima di tutto, perché no? E poi, questo mese verrà pubblicato in Italia il suo seguito, Card Captor Sakura: Clear Card.
Infine, è da prima che questo blog nascesse, che voglio parlare del multiverso delle Clamp e delle opere principali su cui si fonda: le storie delle Clamp mi sono sempre piaciute, nonostante gli sviluppi un po’ pasticciati delle trame.

Card Captor Sakura 101

Scansione

La vita di Sakura, una normale bambina che frequenta le scuole elementari, cambia drasticamente quando mette le mani su un libro, conservato nella biblioteca del padre: il libro è in realtà uno scrigno che sigilla alcune carte magiche, simili nell’aspetto ai tarocchi e create da un potente mago del passato, di nome Clow Reed (o Leed, nella prima edizione italiana).
Ora che le carte non sono più sigillate, hanno preso una forma fisica e usano i loro poteri in libertà, causando problemi alle persone.
Con l’aiuto della bestia del sigillo, Kerberos – i cui poteri sono ridotti a causa della dispersione delle carte – Sakura dovrà andare a caccia delle carte di Clow e catturarle tutte, prima che una “catastrofe” si abbatta su alcune persone.

Continua a leggere “Pesca un’altra carta, Gracula: Card Captor Sakura, il fondamento del multiverso delle Clamp”

Final Fantasy Lost Stranger, il terzo numero

Dopo il primo e il secondo numero, cosa viene?
Già, il numero di cui si parla oggi, sempre di Final Fantasy Lost Stranger. Nessuno mi ha chiesto di parlargli del terzo numero, ma sto pensando di farne una pseudo-rubrica, anche perché non è un fumetto che esca spesso. Vedremo in futuro.
Facciamo il punto della situazione e vediamo come si evolve la storia, con il minimo sindacale di spoiler avvisati (e senza glutine).

Dove eravamo rimasti

Scansione

Shogo Sasaki, programmatore alla Square Enix del nostro mondo, si ritrova catapultato in un mondo che sembra preso da un Final Fantasy mai pubblicato: mostri, magie e professioni sembrano richiamare un tipico capitolo della nota saga di videogiochi, ma il mondo in cui si trova non manca di mostrare le proprie caratteristiche uniche.
Shogo ha dalla sua solo un’esperienza scolastica di tiro con l’arco, ma nel passaggio al nuovo mondo, ottiene anche un potere insolito: i suoi occhi posseggono la magia detta Scan, l’occhio degli dei, con cui il ragazzo può scoprire le proprietà degli oggetti e le loro possibili combinazioni reciproche.

Dopo aver superato una pericolosa sfida, Shogo e i suoi alleati (nativi del mondo fantasy) si dirigono a Mysidia, patria della magia, alla ricerca di informazioni su una magia leggendaria di cui Shogo ha assolutamente bisogno.
Nella città, il gruppo fa la conoscenza di una ragazza chiamata Sara, alla ricerca del suo gatto, ma proprio quando l’animale viene finalmente ritrovato, fanno la loro apparizione alcuni personaggi noti di Final Fantasy.
I nuovi arrivati sembrano voler rapire Sara: Shogo e gli altri sono troppo deboli, rispetto ai nemici, ma con una trovata rischiosa, il ragazzo riesce a risolvere una parte del problema.

Continua a leggere “Final Fantasy Lost Stranger, il terzo numero”