Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – La Maledizione del Titano, di Rick Riordan

“Continuò a tempestarmi di domande. Litigavo parecchio con Talia, visto che era la figlia di Zeus? (A questa non risposi.) Se la madre di Annabeth era Atena, la dea della saggezza, allora perché Annabeth aveva fatto una cosa così stupida come gettarsi giù da una scogliera? (Per questo cercai di non strangolarlo.) Annabeth era la mia ragazza? (A questo punto ero pronto a ficcarlo dentro un sacco e gettarlo ai lupi.)”
Percy Jackson, in La Maledizione del Titano

Terzo libro della saga! Si inizia a sentire nell’aria l’odore di formula: la struttura del libro è simile a quella dei due precedenti, dando leggere sensazioni di deja vu, ma forse è proprio per questo motivo, che l’autore ha inserito degli elementi diversi nella storia.

Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – La Maledizione del Titano 101

Scansione

Percy è in missione con le amiche, e semidee, Annabeth e Talia: i tre devono intrufolarsi al ballo di una scuola militare per dare manforte all’amico Grover, che ha individuato due promettenti semidei da portare al Campo Mezzosangue.
Ma le cose non vanno mai lisce, per gli eroi: l’intervento di un mostro potente scombina tutti i loro piani e nonostante l’intervento di Artemide e delle sue Cacciatrici, il gruppo perde Annabeth, rapita dal mostro.
Artemide, trovata la traccia di un mostro ancora più pericoloso, la segue da sola, cadendo in un’astuta trappola: la maledizione del titano!
Artemide è una delle poche divinità che spinge per agire contro Crono (sottovalutato da molti altri dei) per far sì che la guerra non sia persa prima ancora di cominciare: se la dea non sarà presente per il solstizio d’inverno, giorno del consiglio degli dei sull’Olimpo, le conseguenze saranno nefaste per il mondo intero.
Riusciranno, i ragazzi del Campo Mezzosangue e le Cacciatrici, a collaborare per raggiungere la vittoria? E chi è il genitore divino dei due nuovi arrivati?

Continua a leggere “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – La Maledizione del Titano, di Rick Riordan”

Annunci

[TAG] Very Pop Blog – I miei anni ’90

Questo periodo si sta rivelando fertile per le catene di San Tag Tonio – o forse sono io ad avere una scarsa visione del fenomeno tag nella blogsfera, questa voliera è in piedi solo da (quasi) due anni… a ogni modo, il mio collega di passioni pop, il prode Arcangelo, mi ha toccato dicendo “Tuo!” ed è scappato, così ora tocca a me affrontare il discorso degli anni ’90 nel contesto multidisciplinare della mia vita (per farla semplice) come voluto dall’untore zero MikiMoz.
E cavoli, sarà impegnativo, a questo giro San Tag Tonio ha detto che bisogna faticare un po’. :P
Ecco le regole del tag, o come immagino vorrebbe la Boldrini, della tagA, come riportate da Arcangelo

1- Elencare tutto ciò che per noi sono stati gli anni ’90, in base ai vari macroargomenti forniti (nota: parlare del vissuto dell’epoca, non di ciò che il decennio rappresenta per noi oggi! Chi non era ancora nato può parlare invece per esperienze indirette!);

2- Avvisare Moz dell’eventuale post realizzato, contattandolo in privato o lasciando un commento a

3- taggare altri cinque bloggers, avvisandoli.

Gambe in spalla, che si fa un viaggio nel tempo…

I miei anni ’90

Devo dire che i miei anni ’90 non sono stati granché, soprattutto nella prima metà del decennio: nulla poteva competere con i miei anni ’80, allora sì che mi sono davvero divertito, nonostante le inevitabili magagne dell’infanzia!
Vediamo se riusciamo a spremere qualcosa di buono da questo periodo, pessima combo di adolescenza + medie spaventose + liceo odioso…

Continua a leggere “[TAG] Very Pop Blog – I miei anni ’90”

Persona 5: piccole o grandi magagne

È trascorso un sacco di tempo, da quando ho iniziato la non-recensione di Persona 5: magari sarebbe anche il caso di concluderla, no?
Stando ai miei calcoli, per scrivere tutte le cose che sto pensando ci vorrà ancora un post, dopo questo: oggi si parla delle cose che non mi sono piaciute nel gioco, la prossima volta – l’ultima, presumo – sarà il momento di farci due ciance sul gameplay, finalmente! :P
Persona 5 ha alcuni piccoli difetti… la cosa buffa, è che sono quasi tutti elementi estranei al gioco in sé, il quale è abbastanza profondo e divertente, grind permettendo.
Vediamo allora cosa non va, ciascuno si esprimerà per sé! ;)

Continua a leggere “Persona 5: piccole o grandi magagne”