Il cupo Liebster Award 2017: è successo anche quest’anno :D

Sono stato nominato: Arcangelo, del blog Omniverso, ha deciso di tirarmi in ballo e allora, io ballo!
Nel caso che qualcuno non sappia cosa sia il Liebster Award: è un premio in stile “Catena di S. Antonio”, solo che non ti tira le sfighe in testa se decidi di non aggiungere alcun anello e poi ogni nominato vince 100,000 € in gettoni d’oro.
Ovviamente, per la parte cancellata: #credici!
Il Liebster ha delle sue piccole regole, per portare avanti la propria funzione, che sarebbe: far conoscere altri bei blog ai lettori abituali di chi è stato premiato.
Per cominciare, facciamo un bel copia & incolla delle regole dal blog di Arcangelo

  • Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog
  • Ringraziare il blog che ti ha nominato e seguirlo
  • Rispondere alle sue 11 domande
  • Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 followers
  • Formulare altre 11 domande per i blogger nominati
  • Informare i blogger nominati

Punto1: il logo.

Andrà bene, il logo dell’anno scorso? Spero di sì :^P

Punto 2: ringraziare e seguire chi ti ha nominato

Arcangelo, grazie per avermi assegnato il Liebster! Non me l’aspettavo. :D
Riguardo alla seconda parte: non ho mai notato che si dovesse seguire il blog di chi ti ha nominato, ma tanto già lo seguo, il blog di Arcangelo! :D

Punto 3: rispondere alle sue undici domande

Ed eccoci alla graticola! :)

Le domande di Arcangelo, e le mie risposte, sono

  1. Perché hai iniziato a scrivere un blog?
    Intorno al 2009/2010, ho iniziato a seguire dei blog, con divertenti recensioni – e stroncature acidissime – di libri di genere fantastico, approfondimenti sulla scrittura e altro. Così, ho deciso di pensarci su: a fine 2015, ho deciso che ci avevo pensato a sufficienza e ho finalmente aperto il mio blog, anche se poi non mi sono lanciato granché nelle stroncature dinamiche.
    Infatti, mi sono reso conto che il mio senso dell’umorismo non rende benissimo per iscritto. E poi, certo pattume narrativo è nato così storto, che mi sentivo come se stessi picchiando un cucciolo di foca cieco e costretto sulla sedia a rotelle!
  2. Ti sei pentito di qualcosa fatta sul tuo blog? (io del nome XD)
    Hai voglia! Ma citerò solo il mio primo errore: le “note fuorvianti”, ovvero le scritte rosa che fanno apparire altre scritte, quando ci punti sopra il mouse senza cliccare.
    All’inizio, usavo i link che non puntavano a niente e ci schiaffavo un bel “title” nella visuale html, così da far apparire le scritte; poi ho scoperto che bastava molto meno, per ottenere lo stesso risultato.
    E ora, ho una trentina di articoli da correggere, perché se per errore clicchi sulla scritta rosa, ti rispedisce all’inizio della pagina, facendoti perdere il segno durante la lettura! A volte mi perdo in un bicchier d’acqua… XP
  3. Scrivi con regolarità o quando ti capita?
    Direi quando mi capita: non sempre ho il tempo, la voglia e la serenità per farlo nello stesso momento. Soprattutto in questo periodo…
  4. Programmi preventivamente cosa scrivere o vai ad istinto guidato dall’ispirazione del momento?
    Direi metà e metà: certi post li ho progettati nella mia testa alcuni anni prima di aprire il blog, mentre altri li ho scritti al volo perché ne avevo l’occasione ed erano relativamente semplici da buttare giù.
  5. Quale momento della giornata preferisci per scrivere?
    Dopo pranzo, se non ho mangiato come un buco nero. Oppure la notte, se non devo uscire o non sono troppo stanco. È raro che scriva in altri momenti della giornata.
  6. Qual è il tuo rapporto con i social network?
    Nessun rapporto: mi sembra che mangino molto tempo, perciò al momento non me ne servo. Sul futuro non metto ipoteche. Ah, Facebook lo chiamo Fakeboobs perché mi piace storpiare i nomi: mi diverto con poco!
  7. Gestisci una pagina social correlata?
    Decisamente no. Ma mi chiedo se riuscirei a gestirne una per convincere qualcuno a leggere i miei post…
  8. Se mi segui come mi hai conosciuto?
    Bella domanda: sono certo di essere rimasto incuriosito da un tuo commento su un altro blog, ma non sono certo di quale sia stato. Al momento, i due candidati più probabili sono: Cornerhouse’s Pub e L’antro atomico del Dr. Manhattan.
  9. Partecipi attivamente sui blog che segui?
    Di solito sì, sempre che ritenga di avere qualcosa da dire e che il blog non sia su Blogger/Blogspot (non amo quel modulo dei commenti, lo trovo scomodo).
  10. Quale degli argomenti che tratti preferisci maggiormente?
    Bella domanda, parte seconda! Tecnicamente, il mio hobby prediletto sono i giochi di ruolo, eppure ne ho parlato davvero molto poco, per alcuni motivi. Gli altri argomenti (libri, fumetti, videogiochi, film, animazione, vari ed eventuali) si spartiscono più o meno equamente lo spazio del blog.
  11. E quale trovi più difficoltoso da esporre?
    Nessuno è più difficile dell’altro: sono tutti impegnativi da trattare, quando cerco di non scrivere scemenze troppo gravi. Ma dovendo scegliere, direi i videogiochi: non ho molta sensibilità o cultura per la musica e quando devo trattare quell’aspetto di un videogioco, non approfondisco. E pensare che avrei un’idea per una “rubrica” a tema… ma sospetto che finirei per scrivere i pensierini delle elementari! :^P

Punto 4 + 6: Nominare altri 11 blogger con meno di 200 follower e informarli

Questi li gestirò assieme, sperando che la malvagia divinità del pingback faccia il suo lavoro! Sono pigro… così pigro che non ho nessuna voglia di aprire l’app di WordPress per sapere quanti follower abbiano le vittime che ho scelto!
Non so se qualcuno possa essere infastidito dalla mia nomination, perciò: se qualcuno schifa queste cose, faccia finta di nulla ;)

  1. Cornerhouse’s Pub: mi piace il blog di Johnny Cornerhouse, è divertente, allegro e tratta di argomenti che mi interessano. Per esempio, gli articoli dedicati ai riassuntoni del telefilm The Flash, di cui linko quello che finora mi ha fatto più ridere!
  2. gerundiopresente: recensioni e segnalazioni di libri e film di genere fantastico, sempre interessanti, leggermente spiritose e ben scritte. Ma basterebbe anche il pop up che informa sulla presenza dei cookies, mi fa ridacchiare ogni volta che leggo l’avviso e la scritta sul tasto “Accetta”… Un esempio di post: l’articolo dedicato al recente film sulle Ghostubsters (che ancora non ho visto, ma sono curioso)
  3. ViolaScintilla: blog che mi ha regalato grasse risate, non solo grazie alle infografiche dedicate a Jessica Fletcher, ma anche grazie ad altri pezzi davvero comici!
  4. Lorenzo Manara: blog dello scrittore omonimo, pieno di considerazioni sull’attività dello scrivere, recensioni di libri, articoli dedicati ai luoghi comuni perpetrati dal cinema e approfondimenti sulla tecnologia (passata e presente) impiegata in guerra. Ho trovato molto frizzante, di recente, la sua recensione del primo libro della saga di Harry Potter
  5. Riccius in fabula: blog che ho scoperto da poche settimane, ma che mi ha fatto scoprire alcune cose interessanti e mi ha regalato dei genuini momenti di LOL voluto, come con l’articolo dedicato ai poteri più scemi che abbia mai avuto Superman
  6. Serenate cinematografiche: un bel blog dedicato al cinema, con recensioni divertenti e stroncature spassose. Come quella di Cinquanta sfumature di marrone nero
  7. La casa di Roberto: da quel che ho capito, è più uno spazio di riflessione personale che un blog condiviso col pubblico… ma di fatto è un blog pubblicamente visualizzabile e commentabile, perciò lo nomino, specialmente perché ha molti articoli gustosi su tanti argomenti: nerd/geek, sociale etc. Per esempio, c’è questo articolo sul sessismo in ambito geek

E a questo giro mi fermo qui: in questi mesi, ho perso un po’ il contatto con i blog che seguo abitualmente – e gli altri li ho nominati l’anno scorso. Ce ne sono alcuni promettenti che devo esplorare accuratamente, magari per l’anno prossimo avrò qualcos’altro da citare, sempre che io venga nominato…

Punto 5: 11 domande per i blogger nominati

Arriverò a 11 domande? Scopriamolo! Va da sé che se qualcuno non volesse rispondere a una o più domande, può ignorarne quante ne vuole, anche tutte. D’altro canto, se qualcuno che non ho nominato le dovesse trovare interessanti, può rispondere comunque. Chi lo desidera, può rispondere qui o nel suo blog, ma non scrivendo le risposte sui muri di un palazzo: si rischia una multa!

  1. Se ti piace leggere, cosa significa per te quest’attività?
  2. Hai una passione che consideri “creativa”?
  3. Cosa non ti è mai piaciuto, del periodo della scuola?
  4. Hai un’ambizione o un obiettivo particolare, a breve, medio o lungo termine?
  5. Sei gombloddistah complottista?
  6. C’è un genere di storie che ti fa davvero tanto schifo?
  7. Hai un libro/film/fumetto/videogioco preferito?
  8. Tenere un blog, è proprio come immaginavi?
  9. Quanto detesti le domande del tipo “pistola alla tempia”?
  10. Esiste qualcosa che temi in modo irrazionale? Se vuoi, puoi non dire che cosa sia…
  11. Qual è stato il momento in cui hai provato più rabbia?

Eccoci al traguardo, anche questo Liebster è andato! :)

Advertisements

13 pensieri su “Il cupo Liebster Award 2017: è successo anche quest’anno :D

  1. Devo dire che quando ho raggiunto e superato quota 200 iscritti ho avuto un brivido perché…finalmente non ero più citabile nei Liebster Award e non ero più costretta a paccare quanti, davvero gentilmente, mi nominavano. 😄
    Grazie mille della segnalazione, adesso mi spulcio anche le altre alla ricerca di nuove perle della blogosfera italica!

    1. Beh, partecipare può mangiare tanto tempo: se uno ne ha poco a disposizione, o se non ama queste cose, ha senso passare oltre :)
      Per ora posso permettermi il lusso di partecipare :)

      Grazie per aver fatto un salto!

  2. Sul Cornerhouse di Johnny decisamente. Il blog del Doc lo seguo ma non ho mai commentato, un po’ perché come te non vado pazzo per il modulo di blogspot e un po’ perché nel marasma di commenti mi pare inutile. Sarà il caso di fare visita ai blog che hai nominato si si

  3. Ricciorob

    Che onore, esimio Conte!!

    Grazie mille per l’apprezzamento, è bello che a qualcuno interessino davvero i miei deliri.
    Curioserò anche gli altri blog e cercherò di rispondere alla nomination in tempi che non siano quantificabili in ere geologiche :)

Vuoi dire qualcosa? Gracchia pure!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...